Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione propri e di terze parti per le sue funzionalità e per servizi in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o se vuoi negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca qui. Proseguendo la navigazione nel sito, acconsenti all'uso dei cookie.
ACCETTA
  • Sei il visitatore n° 219.907.908
Vai a:
Il primo network di informazione online della provincia di Lecco
link utili
bandi e concorsi
cartoline
ozono
Valore limite: 180 µg/mc
indice del 15/02/2020

Lecco: V.Sora: 66 µg/mc
Merate: 66 µg/mc
Valmadrera: 51 µg/mc
Colico: 67 µg/mc
Moggio: 98 µg/mc
Scritto Venerdì 18 marzo 2011 alle 14:42

Oggiono: aula magna gremita per la serata musicale per il 150° dell'Unità nazionale

L'associazione culturale "Insieme per Oggiono", con il patrocinio dell'Amministrazione Comunale di Oggiono, ha organizzato una serata per festeggiare il centocinquantesimo anniversario della nascita della nostra Italia. Il momento musicale si è svolto presso l'aula magna della scuola secondaria di primo grado "Marco d'Oggiono" di via Vittorio Veneto. La manifestazione è stata intitolata "Ciao Bella", parafrasando invertita la celebre canzone partigiana "Bella Ciao".



Nel corso della serata è stato spiegato che il titolo si riferisce alla bellezza fisica e morale dell'Italia, ma che è anche un malinconico saluto al fascino della nostra nazione, che spesso è bistrattata ed i cui valori costituenti vengono calpestati assurdamente.



Gli oggionesi hanno risposto nuovamente alla chiamata, dopo le celebrazioni di questa mattina, nonostante l'atmosfera piovigginosa. Circa 250 sono state le persone che hanno gremito l'aula magna, tanto che alcuni sono dovuti rimanere in piedi.
L'introduzione non poteva che essere patriottica con l'esecuzione dell'Inno nazionale, cantato e seguito dagli astanti rispettosamente in piedi.



È seguito il saluto del presidente dell'associazione "Insieme per Oggiono" Enrico Brambilla che ha affermato che "l'iniziativa è stata pensata non in contrapposizione con quanto l'Amministrazione Comunale ha organizzato, ma come complemento ma all'insegna dell'unità e della condivisione, un'occasione importante per chiunque per proseguire i festeggiamenti per l'Unità d'Italia".



A intrattenere il folto pubblico oggionese sono stati gli artisti del "Canzoniere Popolare della Brianza" con i loro canti popolari che intendono dare un valore aggiunto a questa giornata di festa particolarmente importante per l'Italia ed i suoi cittadini. Questo evento, insieme agli altri che si sono susseguiti nel corso della giornata in paese, è un modo particolare per unire i cittadini in un momento di festa e riflessione, ascoltando musiche dal vivo.



Il "Canzoniere Popolare della Brianza" è nato proprio ad Oggiono nel 1974 come ambito di formazione avente lo scopo di riproporre il canto popolare della nostra terra e tradizione. Il sodalizio è soprattutto specializzato nei canti tramandati oralmente in Brianza e nel lecchese. A capo di questo gruppo è il professor Massimo Pirovano, insegnante di filosofia e storia al liceo scientifico G.B. Grassi di Lecco. Con le loro canzoni popolari i musicisti hanno ripercorso tutto il Risorgimento a partire dalla Repubblica Cisalpina, che ha partorito il primo tricolore, per passare dall'impresa dei Mille e la Breccia di Porta Pia.



Sono stati toccati tutti i temi legati alla Prima e Seconda Guerra Mondiale fino a giungere alla Liberazione dell'Italia dalla dittatura nazifascista.
Scroscianti applausi hanno investito i cantanti ed i musicisti al termine della loro esecuzione, tanto che hanno eseguito un doppio bis della canzone "Bella Ciao" che ha idealmente chiuso lo spettacolo.



Alla fine della serata il presidente di "Insieme per Oggiono" Enrico Brambilla ha tenuto a "ringraziare l'Amministrazione Comunale per il patrocinio all'evento" ed ha espresso la propria "soddisfazione per il successo di pubblico".



Il prossimo appuntamento per continuare i festeggiamenti dell'Unità d'Italia ad Oggiono si terrà sabato 19 marzo alle ore 21 presso il Pala Bachelet con "W V.E.R.DI.", concerto organizzato dall'associazione culturale "Monte di Brianza" in collaborazione con il Corpo Musicale "Marco d'Oggiono" ed il coro "Vous della Val Granda" di Ballabio.
Giacomo Corti
© www.merateonline.it - Il primo network di informazione online della provincia di Lecco