Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione propri e di terze parti per le sue funzionalità e per servizi in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o se vuoi negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca qui. Proseguendo la navigazione nel sito, acconsenti all'uso dei cookie.
ACCETTA
  • Sei il visitatore n° 284.394.491
Vai a:
Il primo network di informazione online della provincia di Lecco
link utili
bandi e concorsi
cartoline
Scritto Giovedì 31 marzo 2011 alle 15:19

Viganò: avviato il progetto sperimentale di illuminazione a led ‘solare’ lungo le strade

Pur nella sua semplicità, il progetto “pilota” avviato in questi giorni dal Comune di Viganò in collaborazione con Cremella si appresta a rivoluzionare il funzionamento dell’illuminazione pubblica.
Nei giorni scorsi in via Manzoni è stato infatti installato uno speciale pannello fotovoltaico, capace di alimentare uno dei numerosi pali della luce a tecnologia led presenti in paese.



Il pannello fotovoltaico installato in via Manzoni

Grazie all’energia pulita e a costo zero prodotta dal sole, trasferita all’interno di un apposito accumulatore, il punto luce sta funzionando regolarmente senza alcun aggravio per la “bolletta” energetica comunale, con l’ulteriore vantaggio di abbattere le emissioni di CO2 in atmosfera.
Superata la fase dei test l’amministrazione valuterà la possibilità di estendere l’alimentazione fotovoltaica ai restanti punti luce di Viganò, con il conseguentemente annullamento dei consumi energetici e un risparmio annuo stimato in alcune decine di migliaia di euro.



Una delle lampade a illuminazione led installate in paese

Molteplici i vantaggi derivanti da questa nuova e semplice tecnologia: massima sicurezza dai rischi di folgorazione (assenza di cavi elettrici sospesi o interrati), possibilità di recuperare e riciclare i cavi esistenti, soppressione dei costi di manutenzione delle linee, assenza del pericolo di black out, abbattimento totale delle emissioni di CO2 nell’aria, possibilità di spostamento dei punti luce a piacere sul territorio comunale, basso costo di installazione a causa dell’assenza di scavi e allacciamenti alla rete elettrica.


Una strada, quella del contenimento dei consumi energetici e dell’abbattimento delle emissioni inquinanti, già intrapresa negli scorsi anni dall’amministrazione del sindaco Ghezzi con l’installazione degli impianti fotovoltaici sui tetti di scuole e palestra, oltre all’introduzione la scorsa estate delle luci a led lungo le strade in sostituzione delle vecchie lampade a vapori di mercurio (con una diminuzione dei costi in bolletta del 35% e il ‘risparmio’ di 16 tonnellate annue di CO2).
R.B.
© www.merateonline.it - Il primo network di informazione online della provincia di Lecco