Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione propri e di terze parti per le sue funzionalità e per servizi in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o se vuoi negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca qui. Proseguendo la navigazione nel sito, acconsenti all'uso dei cookie.
ACCETTA
  • Sei il visitatore n° 284.087.160
Vai a:
Il primo network di informazione online della provincia di Lecco
link utili
bandi e concorsi
cartoline
Scritto Martedì 05 aprile 2011 alle 15:41

Viganò: nel 2012 garantita la prima classe delle scuole elementari, con ben 20 iscritti

Un sospiro di sollievo ha accompagnato la chiusura delle iscrizioni per l’anno scolastico 2011/2012 alle scuole elementari di Viganò.
Contrariamente a quanto accaduto negli ultimi anni, quando la penuria di studenti iscritti alla prima aveva fatto temere una sua possibile soppressione, la prima campanella dell’anno vedrà sedersi ai banchi di scuola ben 20 bambini e bambine del paese.
Un numero consistente garantito dal “boom” di nascite registrato in paese nel 2006 e destinato a “salvare” anche per quest’anno la prima classe.



La scuola primaria di Viganò

Superato l’ostico scoglio del numero minimo di iscritti, fissato in minimo 15 studenti per classe, il 2012 non sarà certo esente da problemi organizzativi di diverso genere, come spiegato dal sindaco Renato Ghezzi: “a seguito dell’entrata in vigore dell’ultima riforma della pubblica istruzione, gli insegnanti non avranno a disposizione un numero di ore sufficiente a coprire il tempo mensa. La riforma ha tagliato molto personale all’interno delle scuole, equiparando le ore mensa a quelle di lezione si pone un problema in termini di organico non indifferente. Problema che, oltre a investire direttamente i circoli didattici del territorio, rischia di incidere sui già problematici bilanci comunali per l’assunzione di personale aggiuntivo deputato a coprire i “buchi” lasciati dal personale durante il tempo mensa. Ogni cosa, però, andrà affrontata a suo tempo. Per il momento non possiamo che dirci soddisfatti di aver avuto 20 iscritti alla prima classe, esonerandoci di fatto dal pericolo di veder “saltare” il primo anno”.

Renato Ghezzi, sindaco di Viganò

Appena un anno fa il sindaco Renato Ghezzi e la dirigente scolastica Graziella Ferrario si erano infatti impegnati su più fronti per salvare l'anno degli studenti iscritti alla classe prima, considerato a rischio dal momento che il tetto minimo dei 15 studenti necessari per avviare una nuova classe non era stato raggiunto entro i termini delle iscrizioni.
Malgrado soli 13 iscritti, l’assunzione da parte del Comune di un educatore professionale in aggiunta al personale docente già impiegato nella scuola di via della Vittoria aveva rappresentato un compromesso sufficiente ad aprire regolarmente l’anno scolastico per tutte le 5 classi.
R.B.
© www.merateonline.it - Il primo network di informazione online della provincia di Lecco