• Sei il visitatore n° 360.855.238
Vai a:
Il primo network di informazione online della provincia di Lecco
link utili
bandi e concorsi
cartoline
Scritto Lunedì 11 aprile 2011 alle 16:09

Castello: Stefano Agostini vince il settimo Memorial Fumagalli. 172 atleti partecipanti

Grandi sorprese in occasione del 7° Memorial Angelo Fumagalli, competizione ciclistica nazionale per la categoria Elite e Under 23 disputata domenica pomeriggia a Castello Brianza.

Stefano Agostini sul podio con la famiglia Fumagalli

Ad aggiudicarsi la vittoria è stato il campione italiano degli Under 23, Stefano Agostini della Zalf Desireè Fior, che piazza sul podio anche Enrico Battaglin e Nicola Boem, secondo e terzo posto.

VIDEO




Una manifestazione organizzata dalla Polisportiva Castello Brianza con la collaborazione della famiglia Fumagalli, alla quale hanno partecipato 172 corridori.



Il percorso di 145 km, complessivamente disegnati su di un tracciato decisamente impegnativo, prevedeva 5 tornate di un circuito di 26,20 km e l'ultimo giro di 14 km comprendente l'impegnativa salita di Colle Brianza (pendenza media 8%).
La gara ha così preso il via alle ore 13, e nella prima parte non ha visto particolari stacchi.

Il vincitore con il sindaco di Castello, Luigina De Capitani

Gli allunghi più interessanti sono stati quelli promossi prima dalla coppia Gazzara (Trevigiani) e Di Corrado (Colpack), e poi dal bergamasco della Trevigiani Mattia Cattaneo che se ne va prima da solo, ad una trentina di chilometri dal traguardo, raggiunto in seguito da Paganini (Fognano Nuova) e Tiozzo (Bata).



Nell'ultima salita del Colle Brianza si portano poi gli uomini della Zalf e del Team Colpack che aumentano il ritmo. Il primo ad attaccare in salita è Fabio Aru, atleta sardo della Palazzago, raggiunto da Moreno Moser della Lucchini e da altri cinque corridori prima dello scollinamento: Penasa, Facchini, Stefano, Alfio Locatelli e Tedeschi.



Al Gpm transita in prima posizione Aru, davanti a Moser e a Stefano Locatelli. Nella discesa verso il traguardo riesce infine a rientrare sugli uomini di testa anche Enrico Battaglin della Zalf , ma alle spalle reagisce un forte gruppo di 21 unità capeggiate da tutti gli altri migliori esponenti della Zalf, compreso il campione italiano Agostini.



I km finali che portano al traguardo vedono infine il gruppo dei migliori compatto e qui entra in azione la corazzata Zalf. Il forcing finale è quello di Boem e Battaglin che lanciano al successo il compagno Stefano Agostini che, con la maglia tricolore sulle spalle, festeggia il primo successo del 2011.



"Sentivo che in questa corsa dovevo fare qualcosa di importante -
ha commentato Agostini - non era semplice, ma con l'aiuto della mia squadra ci sono riuscito. Tutti hanno lavorato al massimo per fare in modo che riuscissi a centrare questo successo che è stato un trionfo di squadra".

S.A.
© www.merateonline.it - Il primo network di informazione online della provincia di Lecco