• Sei il visitatore n° 340.377.906
Vai a:
Il primo network di informazione online della provincia di Lecco
link utili
bandi e concorsi
cartoline
Scritto Martedì 12 aprile 2011 alle 17:21

Partito da Rogeno il progetto 'Road Trash', raccolta straordinaria di rifiuti con ''Silea''

Sono più di 20 le zone sul territorio provinciale, colpite dallo spiacevole fenomeno dell'abbandono dei rifiuti, che sono state segnalate alla Provincia e che rientreranno nel progetto Road Trash.
La società Silea, con la collaborazione di società del settore regolarmente autorizzate, effettuerà una raccolta straordinaria (una tantum) dei rifiuti abbandonati sulle spiagge e lungo le strade extraurbane (statali, provinciali e comunali) che non sono interessate dall'ordinario servizio di spazzamento, un importante lavoro che permetterà la rimozione di circa 1.500 tonnellate di rifiuti.



Il progetto, che ha ottenuto anche il patrocinio di Legambiente, prevede che i Comuni interessati segnalino al Settore Ambiente, Ecologia, Caccia e Pesca e al Servizio Rifiuti Urbani della Provincia le situazioni di abbandono ritenute più rilevanti. L'ente provinciale si impegna a raccogliere le segnalazioni dei Comuni, selezionando i casi meritevoli e pianificando la successiva fase operativa.
Tramite il progetto Road Trash, ha spiegato l'assessore all'ambiente, Carlo Signorelli, la Provincia di Lecco vuole aiutare i comuni del territorio a ridare dignità a quelle zone che vengono deturpate dall'abbandono selvaggio dei rifiuti, che in moti casi creano delle vere e proprie discariche a cielo aperto.



Ad incentivare l'iniziativa sono stati anche gli ottimi risultati ottenuti con il primo intervento pilota, effettuato a Rogeno lo scorso venerdì 8 aprile lungo la Strada Provinciale 47.
Il progetto non si concluderà semplicemente con la raccolta straordinaria, infatti, i Comuni che beneficeranno degli interventi previsti dal progetto Road Trash si dovranno impegnare ad adottare tutte le misure per disincentivare in futuro l'abbandono di rifiuti lungo le strade extraurbane e le spiagge, tramite campagne di informazione e sensibilizzazione e deterrenti, quali videosorveglianza e recinzioni.
© www.merateonline.it - Il primo network di informazione online della provincia di Lecco