Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione propri e di terze parti per le sue funzionalità e per servizi in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o se vuoi negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca qui. Proseguendo la navigazione nel sito, acconsenti all'uso dei cookie.
ACCETTA
  • Sei il visitatore n° 310.659.064
Vai a:
Il primo network di informazione online della provincia di Lecco
link utili
bandi e concorsi
cartoline
Scritto Giovedì 14 aprile 2011 alle 16:30

Oggiono: dissenso di uno studente per l'iniziativa della Lega di sabato

Caro Direttore, Cari Lettori,
Sono Riccardo Magni, Studente sedicenne che frequenta da 2 anni l' Istituto Vittorio Bachelet di Oggiono. Non è nel mio intento suscitare polemiche o aggressioni verbali con questo mio intervento.
Essendo una persona di buon senso, mi unisco nel trasmettere la mia solidarietà nei confronti del Sindaco Ferrari di Oggiono, pur non essendo il mio sindaco in quanto io abito a Missaglia.

Allestire uno show di indottrinamento politico dinanzi ad una scuola, è la forma, secondo un mio legittimo punto di vista, più offensiva verso un' istituzione che non rappresenta alcun schieramento politico, tanto meno la Lega Nord. Non potevate allestire questa iniziativa in piazza Oggiono? Non ci sono studenti da indottrinare da quelle parti?
Con quale coraggio voi sabato vi presenterete a noi studenti? Voi che premiate persone rimandate 3 volte agli esami di maturità e che in questo momento guadagnano 10 mila euro al mese, alla faccia dei miei compagni di quinta, che una volta promossi, troveranno occupazione in qualche call-center o diverranno precari, ai quali viene proposto un presente che non esiste e promesso un futuro che mai vedranno.
Voglio invitarvi sabato a prendere parte alle nostre lezioni piuttosto che allestire uno show fuori dal nostro istituto.
La cultura e l' insegnamento è di tutti, e voi avete bisogno di dedicare tempo alla cultura, la quale un domani vi permetterà di abbandonare la vostra visione provincialotta.
Vi state rendendo complici del degrado sociale, politico e istituzionale di questo paese, per questo motivo, io da studente, voglio proteggere dal vostro degrado, l' unica fonte di libertà che ora noi studenti abbiamo a nostra disposizione: La Scuola che ci rende colti e liberi di compiere le nostre scelte, senza mai trascurare il nostro buon senso.
Cordialmente

Riccardo Magni
© www.merateonline.it - Il primo network di informazione online della provincia di Lecco