• Sei il visitatore n° 339.181.489
Vai a:
Il primo network di informazione online della provincia di Lecco
link utili
bandi e concorsi
cartoline
Scritto Sabato 16 aprile 2011 alle 19:09

Restiamo ancora, restiamo sempre

Eri.

Facevi e vivevi quel che credevi,

la tua giornata splendeva

sotto l'umano sole

fino all'improvviso rumore.

Forse un rapido odore di zolfo e la vista

di visi mascherati, e di armi.

 

Vince col male

la violenza degli uomini,

colpisce, aggredisce, ferisce,

odio, urla e rumore, sangue e dolore,

finché non arriva il colpo che uccide.

 

Giovane vita falciata

che oscura, ma non spegne,

il dolce sole.

Vivrà ancora, vincerà un giorno

l'umanità.

Perché la pace,

e la libertà,

non sono un semplice ideale.

 

E se oggi ci interroga,

e ci vela lo sguardo di lacrime,

il dolore soccomberà di fronte al ricordo.

 

Perché, Vittorio, c'è un oltre.

Oltre i confini, oltre le frontiere,

oltre le bandiere,

anche noi.

 

Resteremo

umani.

Benvenuto Perego
© www.merateonline.it - Il primo network di informazione online della provincia di Lecco