• Sei il visitatore n° 338.789.473
Vai a:
Il primo network di informazione online della provincia di Lecco
link utili
bandi e concorsi
cartoline
Scritto Giovedì 28 aprile 2011 alle 19:19

Gazebo leghisti al Bachelet di Oggiono: spiegateci questo!

Caro Direttore,
Le scrivo dopo esser venuto(tardivamente)a conoscenza delle critiche rivolte al "movimento dei giovani padani" da parte di un alunno dell'Istituto Bachelet di Oggiono,Riccardo Magni,in merito alla presenza di gazebo leghisti al di fuori del complesso scolastico.
Colpito dalla risposta degli esponenti leghisti,e soprattutto dal passaggio qui riportato( "idee chiare e forti che il nostro Movimento ha e che da sempre espone in maniera trasparente senza nascondersi dietro le false ipocrisie..." ),desidererei delucidazioni su vari episodi di cui si sono resi protagonisti i vertici del Carroccio nel corso degli ultimi anni..

" Borghezio, eurodeputato membro della commissione per le libertà civili (condannato per violenza su un minore e tentato incendio di immigrati) spiega ai fascisti francesi di Nissa Rebela come si fa: «dovete proporvi come un movimento regionale, cattolico... ma sotto rimanere gli stessi» ".
(L'Unità - 12 maggio 2009)

" Bossi si riferì alla bandiera tricolore che sventolava su una scuola vicina,affermando,tra l'altro:  "
(La Repubblica - 23 maggio 2001)

" «I nomadi dichiarano di vivere con la raccolta di ferro, ma è solo una copertura. Guarda caso laddove s' insediano i furti negli appartamenti aumentano, mandano i figli a rubare, però nessun tribunale dei minori toglie ai genitori la patria potestà quando questi bambini vengono presi in flagranza di reato. Via da Verona! Qui non ci possono stare perché non si integrano nella nostra società fatta di cittadini che pagano le tasse». Tosi al processo non smentì le frasi, ma disse che era una battaglia per il ripristino della legalità. Non era politica, sentenziano ora i giudici, ma razzismo"
(La Repubblica - 21 ottobre 2008)

" .Questo il pensiero del leghista Roberto Castelli.."
(Il Fatto Quotidiano - 12 aprile 2011)

Il pensiero di Calderoli : " «Dare il voto agli extracomunitari? Un paese civile non può fare votare dei bingo-bongo che fino a qualche anno fa stavano ancora sugli alberi» "
(L'Espresso - 22 giugno 2010)


Perdonatemi(rivolgendomi ora ai "giovani padani"),è questa la "cultura,identità e tradizione" di cui vi ponete a difesa?
Considerati i fatti,non le chiacchiere,mi unisco a Riccardo Magni nell'esprimere il mio dissenso, relativo alla presenza dei vostri gazebo all'esterno del Istituto Bachelet,nella personale convinzione che non rappresentiate un modello culturale valido a cui ispirarsi.

Ringrazio la redazione.Cordiali saluti
Riccardo Cortesi
© www.merateonline.it - Il primo network di informazione online della provincia di Lecco