Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione propri e di terze parti per le sue funzionalità e per servizi in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o se vuoi negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca qui. Proseguendo la navigazione nel sito, acconsenti all'uso dei cookie.
ACCETTA
  • Sei il visitatore n° 273.376.076
Vai a:
Il primo network di informazione online della provincia di Lecco
link utili
bandi e concorsi
cartoline
Scritto Venerdì 27 maggio 2011 alle 17:53

Missagliola: posati i dissuasori contro la sosta ''selvaggia''. Ora si attendono nuovi posteggi

Sono stati posati nei giorni scorsi i dissuasori per arginare il problema relativo alla sosta selvaggia in Piazza Cioja a Missagliola.
Come già anticipato qualche mese fa, l'amministrazione comunale ha ritenuto opportuno prendere provvedimenti per limitare un fenomeno che oramai si ripeteva da tempo. A causa della mancanza di posti auto nelle immediate vicinanze degli esercizi commerciali, le vetture venivano parcheggiate in maniera non adeguata, spesso davanti alla chiesetta e al monumento ai caduti, oppure vicino al muro di cinta di Villa Cioja, rendendo difficoltoso il passaggio dei mezzi sulla già stretta Via Oberdan.
Dopo la posa dei dissuasori nessuno può più posteggiare il proprio mezzo in maniera non conforme. Una decisione che come da previsione, ha creato qualche malumore soprattutto nei titolari degli esercizi commerciali presenti, dal momento che i clienti devono posteggiare l'auto in Via Riva o in Piazzetta Mimose, spazi situati a qualche centinaio di metri da Piazza Cioja.

I dissuasori posati in Piazza Cioja

Le lamentele sono state già esposte al sindaco Rosagnese Casiraghi che ha specificato come la mancanza di posti auto sia una situazione solo temporanea, in attesa della realizzazione del nuovo posteggio pubblico legato al piano di recupero della Corte del Nerino.
Non si esclude tuttavia che l'amministrazione comunale possa valutare qualche ipotesi temporanea, anche se al momento non vi è nulla di ufficiale.
''Questa mattina con la polizia locale e l'ufficio tecnico abbiamo fatto alcune valutazioni e la prossima settimana prenderemo una decisione definitiva. Non vorremmo penalizzare nè le attività commerciali, nè gli anziani residenti in Villa Cioja e i loro familiari che vanno a trovarli. La posa dei dissuasori però, era inevitabile per garantire ordine e sicurezza al comparto. Vedremo cosa si potrà fare'' ha spiegato la Casiraghi.
G.C.
© www.merateonline.it - Il primo network di informazione online della provincia di Lecco