Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione propri e di terze parti per le sue funzionalità e per servizi in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o se vuoi negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca qui. Proseguendo la navigazione nel sito, acconsenti all'uso dei cookie.
ACCETTA
  • Sei il visitatore n° 310.668.037
Vai a:
Il primo network di informazione online della provincia di Lecco
link utili
bandi e concorsi
cartoline
Scritto Venerdì 15 luglio 2011 alle 14:50

Scuola: incognite per le dirigenze del Greppi e delle medie di Casate-Missaglia-Monticello

I dirigenti Carlo Cazzaniga e
Lorenzo Pelamatti
Più di un'incognita vige al momento sul futuro di alcune istituzioni scolastiche del territorio, o meglio su quella che sarà la loro ''guida'' a partire dal prossimo settembre.
Qualche settimana fa, l'ufficio scolastico della Lombardia ha pubblicato sul suo sito, l'elenco delle scuole lecchesi disponibili alla mobilità, vale a dire senza dirigenti.
Tra queste figura la direzione didattica di Casatenovo che oltre alla scuola media del paese, comprende i plessi di Missaglia e Monticello.
Com'è noto, l'anno scolastico appena concluso ha visto alla guida dell'istituzione scolastica, il professor Carlo Cazzaniga in qualità di reggente. Una situazione già descritta dal nostro giornale, che ha visto la presenza del preside dell'istituto comprensivo di Barzanò che comprende ben 5 scuole del casatese.
Per il prossimo anno scolastico non vi è attualmente alcuna certezza. ''I tre plessi al momento sono stati inseriti nell'elenco delle sedi libere - ha spiegato Cazzaniga - ma non si sa ancora nulla. Potrebbe arrivare un nuovo dirigente, oppure essere confermata la situazione di reggenza una volta raccolte le disponibilità dei presidi del territorio''.
A questa situazione già di incertezza, si aggiungono le varie possibilità prefigurate dalla nuova Finanziaria, che prevedono la presenza di dirigenti scolastici in scuole con almeno 1000 studenti. Se questa condizione dovesse essere confermata dal Parlamento, si dovrebbe procedere ad una riorganizzazione totale delle scuole del territorio, molte delle quali non raggiungono questi numeri e che difficilmente potrà avvenire entro settembre. Il quadro al momento, risulta quindi tutt'altro che definito.

Gli istituti presenti nell'elenco dell'ufficio scolastico regionale, senza dirigenti

Tra le altre scuole del territorio inserite nell'elenco delle sedi ''vacanti'' dal punto di vista della dirigenza, sono presenti anche il comprensivo di Merate dopo il pensionamento del dirigente Angelo Colombo e il liceo artistico Medardo Rosso di Lecco, da anni senza un dirigente, solo per citarne alcune.
Diversa invece, la situazione dell'istituto superiore Greppi di Monticello. La scuola infatti, secondo le informazioni raccolte nel plesso, risulterebbe affidata alla professoressa Elvira Cretella, nominata lo scorso anno alla guida della scuola. Tuttavia come si ricorderà, la docente aveva chiesto la possibilità di effettuare una diversa esperienza professionale per un periodo di due anni.
''Non sappiamo ancora nulla - ci ha spiegato l'attuale dirigente, il professor Lorenzo Pelamatti - e solo in agosto credo che potremmo avere qualche certezza in più. A meno di cambiamenti dovrebbe essere confermata una situazione di reggenza, ma tutto può ancora accadere''. Anche in questo caso, difficile al momento sapere se il professor Pelamatti potrà essere o meno confermato alla guida del Greppi, in caso di prolungamento della reggenza.
G.C.
© www.merateonline.it - Il primo network di informazione online della provincia di Lecco