Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione propri e di terze parti per le sue funzionalità e per servizi in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o se vuoi negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca qui. Proseguendo la navigazione nel sito, acconsenti all'uso dei cookie.
ACCETTA
  • Sei il visitatore n° 269.862.672
Vai a:
Il primo network di informazione online della provincia di Lecco
link utili
bandi e concorsi
cartoline
Scritto Martedì 19 luglio 2011 alle 08:29

Musica/29: Agabus, quartetto trash metal con esperienze live internazionali dal 1997

Gli Agabus sono da tempo una delle band più popolari sul territorio della provincia di Lecco.
Il nome del gruppo nasce da un insetto che si trova comunemente sul lago ed è quindi stato scelto, nel lontano 1997, come inseparabile compagno, dai due membri fondatori, tuttora attivi nella band: i lecchesi Andrea Aromatisi ed Emiliano Alquà.


La lineup ha visto parecchi avvicendamenti. Innanzitutto al basso, con Matilde Bolis e Matteo Binda a precedere l’attuale Roberto Randazzo (subentrato in pianta stabile dal gennaio 2004 per le registrazioni di Last Way Left). Dunque, alla batteria, dove lo storico membro degli Agabus Paolo Micheli, di Cremella, si è avvicendato con Tommaso Villa, nel corso del 2010.
Il genere proposto dai quattro è riconducibile al trash metal di vecchio stampo, con sfumature hard-core moderne e piuttosto originali.
Tra i gruppi di fama internazionale cui la band si ispira maggiormente, citiamo senza dubbio i Sepultura, i Pantera e i Biohazard. Tuttavia, nella folta  produzione degli Agabus si trovano influenze che rimandano a gruppi quali Soulfly, Messhugga, Cannibal Corpse, System of a Down, Cypress Hill, Kiju, Last Rites e Livello Zero.
La band utilizza varie sale per la propria attività di prova in studio, spostandosi fra la città di Lecco (Laboratorio Musicale) e piccole località del casatese.


La band ha accumulato in questi anni una grandissima esperienza live, calcando con le loro oltre 300 esibizioni palchi di Germania, Francia, Svizzera, Polonia, Repubblica Ceca ed Olanda, oltre ai locali di casa nostra. Tra questi ultimi il Bloom di Mezzago, il Bar La Clavicola di Ballabio e il Kiiro Cafè di Merate.
Nel corso di molte delle proprie performance, inoltre, gli Agabus hanno avuto la possibilità di esibirsi al fianco di artisti di grosso calibro, come Radici nel Cemento, Deicide, Vallanzaska e Persiana Jones.


Proprio a causa della notevole attività live, la produzione di album è sempre stata un elemento, per così dire, secondario, per l’attività musicale del quartetto, che tuttavia non ha mancato di togliersi anche in tale contesto parecchie soddisfazioni.
In particolare, l’uscita del primo album risale all’ottobre del 2001, con il disco di esordio omonimo Agabus. Questo viene inizialmente autoprodotto a tiratura limitata e successivamente distribuito in Europa e tutta Italia, con un gran numero di copie promozionali.


Dunque, molto atteso, quasi quattro anni più tardi, tra la fine del 2004 e l’inizio del 2005, viene dato alle stampe Last Way Left, disco ben più maturo rispetto al precedente, sia a livello tecnico e musicale che sotto il profilo della concezione generale. Per entrambi gli album, le attività di registrazione, incisione e mixaggio sono state effettuate presso gli spazi del Mirage Studio Recording di Inverigo, sono la gestione di Andrea Trapasso. Esattamente due anni dopo l’uscita del disco, nel novembre 2006, la band ha firmato un contratto triennale con la American Liberation Records per la sua distribuzione.
Infine, ecco l’ultimo prodotto: Mitakuye, stravolgente disco della maturità per il quartetto di Lecco, risalente al maggio 2008. Dieci tracce molto variegate, di puro trash metal, in spirito Agabus.

 
AGABUS    
 
Data di formazione:    Inverno 1997.      
Membri / Componenti:    Andrea Aromatisi (Voce); Emiliano Alquà (Chitarra-Cori); Roberto Randazzo (Basso); Tommaso Villa (Batteria).      
CD / EP / DEMO / Album:    Agabus (2001); Last Way Left (2004); Mitakuye (2008).      
Genere:    Post trash metal.      
Artisti di riferimento:    Slayer; System of a Down; Carcass; Sepultura; Kiju; Cypres Hill; Cannibal Corpse; Machine Head; Pantera.    

Sito di riferimento: www.agabus4.org
Link MySpace Music: www.myspace.com/agabus
Alberto Molteni
© www.merateonline.it - Il primo network di informazione online della provincia di Lecco