• Sei il visitatore n° 338.899.982
Vai a:
Il primo network di informazione online della provincia di Lecco
link utili
bandi e concorsi
cartoline
Scritto Mercoledì 27 luglio 2011 alle 14:05

Treni: chiusura della Molteno – Como per il tutto agosto. Scatta ancora il bonus per ritardi

Dal 1° al 28 agosto tutti i treni della tratta Molteno - Albate - Como saranno soggetti a soppressione. Almeno questo è quello che si evince dando uno sguardo all'orario estivo riguardante la linea. I passeggeri solitamente abituati a viaggiare sui convogli ferroviari tra Lecco e Milano saranno quindi costretti ad "allungare" il tragitto sino alle stazioni di Milano e Monza, scendendo e risalendo dalle ben più frequentate tratte Como - Milano e Milano - Lecco.
Come di consueto all'approssimarsi del mese di agosto Trenord ha comunicato il piano legato alle soppressioni dei treni regionali, riguardante il 9% circa dei convogli circolanti sulla rete durante i giorni feriali.
206 treni soppressi ogni giorno a fronte di un totale di 2.221 normalmente circolanti, concentrati soprattutto lungo le linee secondarie e quelle meno frequentate dall'utenza.
La decisione di sospendere il servizio per un intero mese appare dettata dall'esiguo bacino di viaggiatori gravitanti lungo la tratta che da Molteno si snoda verso Rogeno, Merone, Anzano del Parco, Cantù e Albate - Camerlata prima di giungere a Como, portale per la Svizzera e il centro Europa.

La stazione di Molteno

Frequentata giornalmente da circa 200 pendolari (230 nei periodi di maggior afflusso), la Molteno - Albate - Como si configura come uno dei cosiddetti "rami secchi" del trasporto ferroviario lombardo, al pari di altre linee (come la Seregno - Carnate e la Gallarate - Luino) che nel periodo agostano subiscono analoghe soppressioni di tutti i convogli normalmente circolanti.
Una "chiusura estiva" che, nel caso della linea brianzola, va a colpire i diversi pendolari che normalmente fanno uso della tratta per raggiungere le strutture de "La Nostra Famiglia" di Bosisio Parini o "Villa Beretta" di Costa Masnaga, autentici poli sanitari della Brianza oggionese.
Malgrado la soppressione dei treni, il mese di agosto "regalerà" ai pendolari della Lecco - Molteno - Como l'ennesimo sconto sull'acquisto del biglietto, in applicazione del bonus istituito da Regione Lombardia per compensare parzialmente i passeggeri delle tratte che non raggiungono l'indice di affidabilità minimo fissato per il servizio.
Una magra consolazione considerando come i biglietti acquistati a prezzo scontato potranno essere impiegati soltanto con il ripristino del servizio, vale a dire dal 28 agosto in avanti.
Sulla base dei ritardi e delle soppressioni maturate nel mese di maggio 2011 (il bonus mensile viene infatti calcolato in base ai ritardi accumulati sulla tratta nel corso del terzo mese precedente l'applicazione dello sconto), il nuovo indice di affidabilità della tratta è stato calcolato nella misura del 7,20 %, ben al di sopra della soglia minima del 5% prevista dagli obiettivi di Trenord.
Al pari della Lecco - Molteno - Como altre 4 linee lombarde non sono riuscite a soddisfare, nel mese di maggio, gli obiettivi di affidabilità prefissati: la Vercelli - Pavia (6,28 %), la Milano - Gallarate - Varese (6,39%), la Colico - Chiavenna (8,13%) e la Alessandria - Mortara - Novara - Luino, con un indice di affidabilità del 29,77 %.
Tornando alla Lecco - Molteno - Como, negli ultimi 12 mesi i pendolari hanno avuto diritto a ben 8 bonus accumulati a seguito di altrettanti sforamenti della soglia di affidabilità. Il valore peggiore si è registrato nel maggio 2011 con un 7,20% , seguito a ruota da dicembre 2010 (7,02%) e febbraio 2011 (6,82%). In soli 4 casi gli indici mensili sono rimasti al di sotto della soglia del 5% oltre la quale è prevista la concessione del bonus, mantenendosi comunque ben al di sopra del 4%.
Valori che danno prova dello stato di inadeguatezza in cui da anni versa la tratta, sviluppata su un tracciato di circa 42 km privo di elettrificazione e a binario unico, eccezion fatta per il tratto Albate - Como in "comune" con la linea Milano - Chiasso.
Con il mese di agosto la linea ferroviaria apparirà quindi deserta, in attesa dei lavori di riqualificazione richiesti a gran voce in questi anni da pendolari e rappresentanti politici del territorio.
R.B.
© www.merateonline.it - Il primo network di informazione online della provincia di Lecco