Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione propri e di terze parti per le sue funzionalità e per servizi in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o se vuoi negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca qui. Proseguendo la navigazione nel sito, acconsenti all'uso dei cookie.
ACCETTA
  • Sei il visitatore n° 277.639.934
Vai a:
Il primo network di informazione online della provincia di Lecco
link utili
bandi e concorsi
cartoline
Scritto Lunedì 29 agosto 2011 alle 16:05

Castello B.za: il parroco don Mauro saluta i fedeli. Al suo posto don Giuseppe

Una comunità riconoscente e commossa ha salutato ieri con un’ultima festa di addio l’amato parroco don Mauro Mascheroni che, dopo sei anni di permanenza nella parrocchia di Castello Brianza, mercoledì lascerà il paese per assumere un nuovo incarico.




VIDEO




Il sacerdote, originario di Cantù e che precedentemente aveva svolto incarichi pastorali a Origgio e Olgiate Molgora, era infatti arrivato a Castello Brianza nel 2005, succedendo all’allora parroco don Sergio Zambenetti trasferito a Casatenovo. A distanza di sei anni dal suo arrivo in paese, qualche mese fa il vicario episcopale di Lecco, Monsignor Bruno Molinari, aveva comunicato la notizia del trasferimento del parroco, destinato ad assumere il nuovo incarico di riferimento pastorale delle parrocchie di Cucciago e Senna Comasco nel canturino, contestualmente alla nascita della Comunità Pastorale di Castello Brianza e Dolzago, guidata da don Giorgio Salati.




E per esprimere affetto e un sentito ringraziamento all’amato parroco, alla vigilia dalla sua partenza, la comunità di Castello Brianza ha organizzato ieri una festa di addio, in occasione dell’ultima Messa festiva celebrata dal sacerdote.




“Sono sempre stato convinto che delle trecento persone che ogni settimana si riuniscono qui, ciascuno abbia qualcosa di speciale e porti qualcosa, di bello o di brutto
– ha confidato don Mauro nel corso dell’omelia – oggi porto anch’io qualcosa, non so se sia bello o brutto, ma va bene così, chiediamo al Signore la forza di andare avanti”.




Parole commosse che il sacerdote ha proferito nella chiesa parrocchiale di San Lorenzo Martire, per l’occasione letteralmente gremita. Numerose sono infatti state le persone che hanno voluto esprimere con la loro presenza la gratitudine e l’affetto che in questi sei anni le hanno legate al sacerdote e che hanno salutato il parroco con un applauso scrosciante.


Sentito anche l’ultimo saluto dato dai chierichetti: “Caro don Mauro, noi chierichetti occupiamo un posto speciale durante la liturgia e in questi sei anni grazie al tuo invito tanti di noi hanno deciso di avvicinarsi a questo ruolo. Ti chiediamo perdono per le nostre mancanze in sacrestia e ti ringraziamo per i tuoi insegnamenti, ne faremo tesoro. Buon cammino nel tuo futuro sacerdotale”.


Al termine della celebrazione la comunità si è quindi riunita sul sagrato antistante la chiesa per un piccolo rinfresco e per una simpatica sorpresa: una caccia al tesoro, o meglio una “Caccia al don...o” per salutare con un sorriso il sacerdote.
Come dicevamo, dopo sei anni di cammino con la comunità di Castello Brianza, a partire da mercoledì prossimo don Mauro Mascheroni alloggerà presso la sua nuova residenza presso la casa parrocchiale di Cucciago.


In paese invece arriverà un nuovo Vicario, don Giuseppe Riva, 72enne originario di Cassago e attuale parroco di Vedano al Lambro.
M.M.
© www.merateonline.it - Il primo network di informazione online della provincia di Lecco