Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione propri e di terze parti per le sue funzionalità e per servizi in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o se vuoi negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca qui. Proseguendo la navigazione nel sito, acconsenti all'uso dei cookie.
ACCETTA
  • Sei il visitatore n° 309.973.649
Vai a:
Il primo network di informazione online della provincia di Lecco
link utili
bandi e concorsi
cartoline
Scritto Giovedì 08 settembre 2011 alle 18:44

Sindaci in corteo

Sciopero Cgil, precisazione sulla fascia tricolore dei sindaci
messaggio : Vorrei fare una piccola considerazione in merito allo sciopero generale indetto dalla Cgil Lecco nella giornata di ieri.

Dalle foto pubblicate sulla Vs. Testata ho notato la presenza di diversi sindaci, alcuni muniti della fascia tricolore, altri no.

Ora pur non essendo io stesso particolarmente ferrato in materia, credo che la fascia di primo cittadino debba necessariamente essere indossata in tutte le manifestazioni ufficiali, dove un sindaco si trova a partecipare a nome e per conto dell'intera collettività di cui è il legittimo rappresentante.

Il fatto di vedere a uno sciopero indetto da un'unica sigla sindacale - tra le critiche e le perplessità avanzate in merito dalle altre - un sindaco, vestito della fascia tricolore, deve far riflettere.

Abito a Casatenovo, sono un elettore casatese e a prescindere dal mio voto espresso alle ultime elezioni comunali non credo sia giusto vedere un sindaco presente a una tale manifestazione in veste ufficiale. Non tutti in paese credono nel valore dello sciopero di ieri, non tutti sono d'accordo con questa sua visione.

Ho quindi apprezzato la scelta di altri sindaci - Brivio fra tutti - di non indossare la fascia, palesando quindi una presenza a titolo PERSONALE e non istituzionale alla manifestazione.

Pur risultando in linea con le scelte politiche del sindaco Colombo, non mi sono sentito rappresentato da lui a questo sciopero, così come tanti altri casatesi. Per non parlare poi di chi politicamente la pensa in modo diametralmente opposto.

Passi il suo sacrosanto diritto nel prendere parte alla manifestazione, ma a titolo personale come altre migliaia di cittadini, senza lo stemma del comune ricamato sulla fascia tricolore.
Lettera firmata
© www.merateonline.it - Il primo network di informazione online della provincia di Lecco