Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione propri e di terze parti per le sue funzionalità e per servizi in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o se vuoi negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca qui. Proseguendo la navigazione nel sito, acconsenti all'uso dei cookie.
ACCETTA
  • Sei il visitatore n° 327.925.598
Vai a:
Il primo network di informazione online della provincia di Lecco
link utili
bandi e concorsi
cartoline
Scritto Lunedì 24 ottobre 2011 alle 20:41

Casatenovo: replica dei CC ai timori del sindaco. Furti in diminuzione rispetto al 2010

Il comandante provinciale
tenente colonnello Riscaldati
La situazione delittuosa a Casatenovo sarebbe sotto controllo, anzi addirittura in miglioramento rispetto al 2010. Ad affermarlo attraverso una nota stampa sono stati i vertici lecchesi del Comando provinciale dei carabinieri.
Dopo l'invito del sindaco di Casatenovo Antonio Colombo che a seguito di alcuni episodi di criminalità verificatisi nei giorni scorsi in paese, aveva chiesto a Prefetto e all'Arma di tenere alta l'attenzione, è giunta infatti puntuale la replica dei carabinieri della Compagnia provinciale di Lecco, guidati dal tenente colonnello Marco Riscaldati, che hanno voluto fare alcune precisazioni rivolte all'amministrazione comunale e alla cittadinanza.
Secondo il comunicato diffuso dai vertici lecchesi dell'Arma, la situazione delittuosa a Casatenovo sarebbe in miglioramento rispetto allo scorso anno. A dimostrarlo i dati dei primi 10 mesi del 2011, confrontati con il medesimo periodo di un anno fa. I furti e tentativi di effrazione hanno infatti conosciuto una dimunuzione del 18,2%; la riduzione interessa soprattutto le abitazioni (-10,6%) mentre ad aumentare in maniera lieve sono stati quelli ai danni di esercizi pubblici e le rapine, passate da 3 a 4.
''La situazione della sicurezza pubblica appare soddisfacente, in linea con le caratteristiche del territorio comunale e non presenta assolutamente criticità, né il contingente concentramento di eventi in un lasso ristretto di tempo ed in una particolare porzione del territorio, può inficiare la positiva tendenza dei fenomeni delittuosi finora registrata'
' si legge nel comunicato che riportiamo integralmente qui sotto:

Il periodo ricompreso tra il 1° gennaio ed il 13 ottobre di quest’anno, confrontato con il medesimo del 2010, presenta significativi e confortanti miglioramenti della sicurezza pubblica nel comune di Casatenovo.
Secondo i dati ufficiali del Ministero dell’Interno, il numero complessivo dei delitti è calato del 15%.
In particolare, il furto è il delitto che maggiormente risente di questo trend positivo.
Infatti, il totale dei furti e dei tentativi di furto sono diminuiti del 18,22%.
Più nel dettaglio:
-   quelli in abitazione sono calati del 10,6% (67 in totale quelli commessi. Circa sette al mese);
-    i furti su auto in sosta sono diminuiti del 35,6%;
-    di moto e ciclomotori del 50% (solo 4);
-   quelli di autovetture del 18,7%;
-   i danneggiamenti in genere sono diminuiti del 15,8%.
Le uniche voci in lievissimo aumento sono i furti negli esercizi pubblici (passati dai 18 del 2010 ai 20 attuali) e delle rapine (passate da 3 a 4).
Ad ogni modo, nessuna rapina è stata commessa ad obiettivi tradizionali (banche, uffici postali, gioiellerie) nonostante il territorio sia ricco di queste presenze.
A fronte di una diminuzione globale dei reati, si registra un forte aumento dei delitti scoperti dall’Arma, pari al 60%.
Pertanto, la situazione della sicurezza pubblica appare soddisfacente, in linea con le caratteristiche del territorio comunale e non presenta assolutamente criticità, né il contingente concentramento di eventi in un lasso ristretto di tempo ed in una particolare porzione del territorio, può inficiare la positiva tendenza dei fenomeni delittuosi finora registrata. Ciò non toglie che l’interesse dell’Arma verso occasionali recrudescenze di reati sia sempre alto, sì da comportare un maggior concentramento di servizi nelle aree di volta in volta interessate.
Il Comandante Provinciale dei Carabinieri di Lecco, sabato scorso aveva già reso noto al Sindaco di Casatenovo il reale e positivo quadro di situazione sopra descritto che verrà anche dibattuto giovedì nel corso di una seduta del Comitato per l’ordine e la sicurezza pubblica già da tempo programmata e rientrante nella previsione del Patto tra la Provincia di Lecco, il Comune di Lecco ed i 5 comuni con più di 10.000 abitanti, sottoscritto il 18 aprile scorso. Analoghe sedute si sono infatti già tenute a Calolziocorte, Merate e Mandello del Lario.

Articoli correlati:
21.10.2011 - Casatenovo:troppi furti, Sindaco chiede a Prefetto e CC di tenere alto il livello di attenzione
© www.merateonline.it - Il primo network di informazione online della provincia di Lecco