Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione propri e di terze parti per le sue funzionalità e per servizi in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o se vuoi negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca qui. Proseguendo la navigazione nel sito, acconsenti all'uso dei cookie.
ACCETTA
  • Sei il visitatore n° 269.984.988
Vai a:
Il primo network di informazione online della provincia di Lecco
link utili
bandi e concorsi
cartoline
Scritto Lunedì 14 novembre 2011 alle 15:12

Casatenovo: messa dedicata ai volontari dell'Aido nel 20° di fondazione del sodalizio

Una messa per celebrare il 20esimo anniversario di fondazione dell'Aido di Casatenovo. Un'iniziativa svoltasi domenica mattina presso la parrocchia di San Giorgio dove don Sergio Zambenetti ha officiato la liturgia alla presenza dei soci del sodalizio che comprende anche gli iscritti dei comuni di Missaglia e Monticello.

I membri del sodalizio con il parroco don Sergio e l'assessore casatese Marta Comi

Durante l'omelia il parroco casatese ha sottolineato l'importanza che riveste la donazione degli organi, non solo per il ''destinatario'' che riesce a vivere grazie al gesto del donatore, ma anche per i familiari di quest'ultimo.
''Aiutare qualcun altro a rimanere in vita grazie agli organi di un nostro caro che ci ha lasciato è un gesto d'amore importantissimo'' ha affermato il sacerdote.

In prima fila da sinistra l'assessore Comi e il presidente Luigi Pellizzari

Al termine della messa un membro dell'Aido casatese è salito sull'altare per una breve presentazione dell'attività del sodalizio, che vanta circa 1500 iscritti. Nell'occasione sono stati ricordati Armando Colombo e Angelo Besana, casatesi scomparsi nei mesi scorsi e molto legati all'attività dell'Aido.


Come accennavamo quest'anno ricorre il 20esimo anniversario di fondazione del gruppo di Casatenovo, guidato da Luigi Pellizzari.
Era il 1991 quando un gruppo di aderenti all'associazione decise di stabilire una sede nel territorio casatese: una volontà dettata dall'esigenza di costituire un punto di appoggio intermedio tra Besana e Merate, per far fronte ad un crescente numero di aderenti.


Grazie al contributo della sezione provinciale di Lecco, la sede casatese iniziò a crescere, raccogliendo un gran numero di iscrizioni ed acquistando notorietà , tanto da fare aggregare al progetto i comuni di Monticello e Missaglia.
In 20 anni di attività il lavoro della sede AIDO di Casatenovo è stato per lo più orientato verso le scuole, per fornire ai giovani le nozioni necesarie a comprendere gli scopi dell'associazione e le dinamiche dei moderni trapianti: quest'azione divulgativa ha visto impegnati i volontari in molte scuole del territorio, come le medie di Casatenovo, Cassago, Barzanò e gli istituti superiori Villa Greppi e Fumagalli di Monticello e Casatenovo.


L'attività dell'associazione, oltre alle scuole, è incentrata sulla partecipazione agli eventi del territorio per coinvolgere il pubblico, informandolo sull'attività e sulle finalità dell'Aido.
L'obiettivo resta oggi quello di stimolare le giovani generazioni ad iscriversi al sodalizio, ma anche a rendersi maggiormente disponibili e partecipi alla gestione dell'attività del gruppo.
G.C.
Associazione correlata:
- AIDO
© www.merateonline.it - Il primo network di informazione online della provincia di Lecco