• Sei il visitatore n° 353.491.286
Vai a:
Il primo network di informazione online della provincia di Lecco
link utili
bandi e concorsi
cartoline
Scritto Sabato 19 novembre 2011 alle 09:56

Oggionese: il 21 la Giornata dell'Albero, ma non tutti i paesi osserveranno la ricorrenza

L’iniziativa, passata sottotono dalla stampa nazionale, era stata adottata nel 2010 dall’ormai ex ministro dell’Ambiente Stefania Prestigiacomo: dedicare a livello nazionale una giornata all’Albero, con l’obiettivo di sensibilizzare l’opinione pubblica sull’importanza del patrimonio boschivo italiano e mondiale.


Alberi non visti soltanto come “polmone verde” ma anche come elemento di difesa per la biodiversità degli ecosistemi, come elemento di contrasto nei cambiamenti climatici e come prevenzione dei dissesti idrogeologici tristemente balzati in tempi recenti sotto i riflettori della cronaca italiana.
Nel 2011 la giornata assumerà un’ulteriore valenza in corrispondenza del 150° anniversario di unità nazionale, guardando agli alberi e ai boschi come testimoni di memorie e avvenimenti storici.
A seguito dei tracici eventi della Liguria e della Toscana, il weekend del 19 – 20 novembre sarà dedicato in tutti i Comuni d’Italia alla Giornata dell’Albero e alla memoria del volontario Sandro Usai, medaglia d’oro al valor civile tragicamente scomparso a Monterosso mentre prestava soccorso ai concittadini travolti dal fango.
 
Sul territorio oggionese la ricorrenza verrà osservata dalle diverse amministrazioni tra le giornate di sabato e lunedì, alla presenza della cittadinanza e degli studenti delle scuole primarie con operazioni di piantumazione in corrispondenza delle aree più significative dei diversi paesi.
Non tutti i Comuni oggionesi si sono però fatti trovare “pronti” all’appuntamento: se da un lati molti amministratori hanno recepito l’invito del Ministero (nonché l’obbligo di legge di piantumare un albero per ogni nuovo nato nel corso dell’anno, effettivo in Lombardia da ormai un ventennio per effetto della legge regionale 113 del 1992), diversi Comuni non osserveranno la ricorrenza a causa di molteplici criticità o semplicemente per mancata visione della direttiva di riferimento.
 
Di seguito nel dettaglio gli eventi organizzati dalle singole amministrazioni oggionesi
 
http://www.casateonline.it/public/pub_immagini/archivio/2010/Aprile/Varie/colombo.jpg

Carlo Colombo, sindaco di Annone
 
ANNONE BRIANZA

L’amministrazione del sindaco Carlo Colombo si ritrova costretta a fare i conti con la mancanza di aree verdi disponibili per la piantumazione: “Non abbiamo organizzato una giornata apposita dedicata all’iniziativa di un albero per ogni nuovo nato per un problema essenzialmente logistico: la mancanza di spazi. Il territorio è stato oggetto di trasformazione, penso ad esempio alle zone industriali. In alcuni casi è possibile intervenire in altri invece è più difficile quindi in questa fase non abbiamo pensato a una giornata specifica” ha spiegato il sindaco Carlo Colombo. “L’idea comunque è quella di diluire la messa a dimora di nuove essenze nel corso del tempo”.



Giuseppe Borgonovo, sindaco di Bosisio Parini
 
BOSISIO PARINI
La stessa linea è stata seguita dal comune di Bosisio Parini, che non ha adottato una giornata specifica diluendo le iniziative nel corso del tempo. “Il primo atto simbolico della nostra amministrazione è stato quello di piantare dei pruni selvatici nei pressi del cimitero” ha spiegato il sindaco Giuseppe Borgonovo “in occasione del 150esimo anniversario dell’unità d’Italia abbiamo inoltre messo a dimora una quercia rossa, vero e proprio monumento vivente che illumineremo il 30 novembre su invito della Comunità di Sant’Egidio come gesto simbolico in occasione della giornata contro la pena di morte”. Anche per Bosisio infatti il problema resta quello degli spazi: “In occasione del 150esimo abbiamo regalato 150 piccole querce ai ragazzi delle scuole medie ed elementari, l’idea è quella di individuare un’area apposita per piantarle in sede di Pgt, pensando anche alla messa a dimora di decine di salici lungo la passeggiata lago” ha spiegato l’assessore Gabriele Beccalli. “L’iniziativa degli alberi per ogni nuovo nato è bella, ma c’è la necessità di reperire gli spazi”.

http://www.casateonline.it/public/pub_immagini/archivio/2009/Elezioni/CastelloB_Lega/decapitani.jpg

Luigina De Capitani, sindaco di Castello Brianza
 
CASTELLO BRIANZA
Virtuosa adesione alla proposta da parte del comune di Castello Brianza. Come ogni anno l’amministrazione comunale promuoverà la piantumazione di un albero per ogni nuovo nato: “Il comune di Castello ha sempre aderito e lo farà anche quest’anno in una data apposita che sarà ancora da stabilire” ha spiegato il sindaco Luigina De Capitani. “Ciascun bambino del paese vedrà la messa a dimora di una pianta a lui dedicata ricevendone la comunicazione da parte del comune”.
Ma nonostante la zelante adesione di Castello, non sono pochi i comuni del circondario oggionese che pur apprezzando l’iniziativa faticano a metterla in pratica.

http://www.casateonline.it/public/pub_immagini/2011/Maggio/ele_galli.jpg

Eugenio Galli, sindaco di Cesana Brianza
 
CESANA

L’amministrazione di Eugenio Galli ha preferito “portarsi avanti” con le operazioni di piantumazione nel corso del mese di maggio.
Durante gli ultimi giorni di scuola, insieme alle insegnanti e ai bambini della scuola primaria, in un’area del Parco del Roccolo sono state messe a dimora alcune pianticelle grazie anche alla collaborazione degli Alpini.
“Allo stato attuale, pur non piantando un albero per ogni nato, portiamo avanti diverse iniziative – ha spiegato il sindaco – spesso in passato abbiamo messo a dimora esemplari di ulivo per ogni nuovo nato, prima che alcune difficoltà logistiche ci impedissero di procedere con la piantumazione. Per sensibilizzare i giovani cesaesi, ogni anno proponiamo ai ragazzi delle scuole un’iniziativa leggermente diversa riguardante l’adozione di una pigotta nell’ambito della campagna Unicef sulle vaccinazioni. Un evento sicuramente diverso ma comunque importante sotto il profilo sociale”.

http://www.casateonline.it/public/pub_immagini/2010/Ottobre/Valm_avis2.JPG

Baldassarre Mauri, sindaco di Civate
 
CIVATE
Nessuna manifestazione pubblica è stata programmata sul territorio civatese.
L’amministrazione, tuttavia, nel corso dell’anno risulta spesso impegnata in attività di piantumazione.
“Ogni anno in occasione della giornata del verde piantiamo diversi alberi nel giardino delle scuole – ha spiegato il sindaco Baldassarre Mauri – anche a livello di Comunità Montana siamo soliti piantumare ogni anno esemplari di ulivi, sia a livello di Comune sia come privati cittadini all’interno delle loro proprietà. Iniziative parallele che comunque servono a incrementare il patrimonio boschivo locale”.

bonacina.jpg

Umberto Bonacina, sindaco di Costa Masnaga
 
COSTA
A giocare d’anticipo è stata anche l’amministrazione masnaghese, che lo scorso 31 ottobre presso il Parco di Brenno ha dato vita alla piantumazione di una specie arborea per ogni nuovo nato nel 2010.
Una tradizione rinnovata di anno in anno malgrado il consistente numero di “nuove leve” che caratterizza gli oltre 4.000 abitanti del paese e che, grazie proprio al Parco di Brenno, potrà ospitare l’iniziativa anche negli anni a venire con una piccola “foresta” dedicata ai nuovi cittadini.

http://www.casateonline.it/public/pub_immagini/2010/Settembre/sindaci_oggionese6.jpg

Elena Zambetti, sindaco di Ello
 
ELLO
Nessuna iniziativa è stata messa in programma dall’amministrazione locale, che si è detta in difficoltà a reperire gli spazi necessari per la messa a dimora delle nuove piante.
“Per assurdo all’interno di un territorio verde come il nostro non sapremmo dove posizionare i nuovi alberi – ha spiegato il sindaco Elena Zambetti – all’interno del paese gli spazi risultano assai limitati, all’esterno invece si ha già la presenza di un consistente patrimonio boschivo”.

http://www.casateonline.it/public/pub_immagini/2011/Gennaio/proserpio.jpg

Mauro Proserpio, sindaco di Molteno
 
MOLTENO
La giornata dell’Albero viene proposta ogni due anni dall’amministrazione guidata da Mauro Proserpio.
“L’anno scorso abbiamo consegnato 500 piante alle famiglie dei bambini nati negli ultimi 10 anni, dando loro la possibilità di piantarle presso le relative abitazioni o nel parco pubblico del centro sportivo – ha commentato il sindaco – ci sembra più bello festeggiare la ricorrenza alla presenza di tanti bambini, motivo per il quale riproporremo l’evento l’anno prossimo per i nati degli anni 2010 – 2011”.
 
http://www.casateonline.it/public/pub_immagini/2010/Ottobre/ferrari1.jpg

Roberto Ferrari, sindaco di Oggiono
 
OGGIONO
Anche il Comune di Oggiono si trova costretto a fronteggiare la penuria di spazi: “Si tratta di una lodevole iniziativa ma di difficile attuazione” ha spiegato il sindaco Roberto Ferrari. “Bisogna infatti tenere presente la morfologia del territorio, a Oggiono purtroppo di spazi liberi in cui collocare le piante dei nuovi nati non ce ne sono. Abbiamo ormai 9 mila abitanti, significherebbe dover piantare centinaia di alberi ogni anno e considerando che la densità abitativa è di 1.200 abitanti per Kmq sussiste il problema di dove metterli”. L’amministrazione ha quindi optato per altre iniziative più diluite nel tempo mentre nella giornata di lunedì, festa nazionale dell’albero, ha programmato la messa a dimora alla presenza degli alunni di tre nuove piante autoctone nel cortile della scuola primaria A.Diaz. “Quest’anno è la prima volta che ci arriva un comunicato ufficiale da parte del ministero e abbiamo deciso di cogliere l’occasione coinvolgendo anche gli studenti”.



Antonio Martone, sindaco di Rogeno
 
ROGENO
Addirittura un doppio appuntamento è stato programmato dall’amministrazione di Rogeno.
Domenica 20 novembre il gruppo di protezione civile comunale procederà alla piantumazione di diverse specie arboree presso l’ex area Segalini e nell’area mercatoria di viale Piave. Lunedì 21 altre 49 piante (una per ogni nato del 2010) saranno posizionate sempre presso l’area mercatoria.
“Vogliamo così sensibilizzare la popolazione sull’importanza delle specie vegetali autoctone, spesso poco conosciute o poco apprezzate sul territorio – spiega il sindaco Angelo Martone – la Giornata dell’Albero è anche un’occasione per richiamare l’attenzione di tutti, ma soprattutto dei giovani, sull’importanza dei boschi come polmone verde di questo pianeta”.

http://www.casateonline.it/public/pub_immagini/2010/Novembre/Suello_metano3.jpg

Carlo Valsecchi, sindaco di Suello
 
SUELLO
Anche per quest’anno l’amministrazione radunerà gli studenti della scuola primaria per dar vita a uno spettacolo “teatrale” a tema presso la scuola di via Turati. A seguire presso il cortile si procederà alla piantumazione di specie autoctone per tutti i nuovi nati del 2010.
© www.merateonline.it - Il primo network di informazione online della provincia di Lecco