Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione propri e di terze parti per le sue funzionalità e per servizi in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o se vuoi negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca qui. Proseguendo la navigazione nel sito, acconsenti all'uso dei cookie.
ACCETTA
  • Sei il visitatore n° 269.553.002
Vai a:
Il primo network di informazione online della provincia di Lecco
link utili
bandi e concorsi
cartoline
Scritto Mercoledì 23 novembre 2011 alle 19:52

Inchiesta sui dipendenti comunali nel casatese e oggionese. A Viganò uno ogni 336 abitanti, ma a Cammarata (Agrigento) il rapporto è di 1/44

Se a Viganò un dipendente comunale è al servizio di 335,8 abitanti, a Cammarata, in provincia di Agrigento il personale è pari a 145 unità, uno ogni 44,5 residenti.
Come già fatto per il meratese la scorsa settimana, abbiamo svolto un'indagine sul numero di dipendenti comunali al servizio dei comuni nei due circondari di Casatenovo e Oggiono, focalizzando soprattutto l'attenzione sul rapporto tra personale e abitanti.


Per ricavare i dati relativi al numero di ''risorse umane'', abbiamo utilizzato il link dell'operazione trasparenza che dovrebbe (in teoria) comparire su tutti i siti istituzionali delle amministrazioni così da fornire alla cittadinanza curricula, retribuzioni e tassi di assenza dei dipendenti comunali e dei dirigenti. Dove non è stato possibile reperire il numero di dipendenti ci siamo rivolti direttamente a sindaci o assessori. Specifichiamo che nell'indagine abbiamo considerato unicamente le cifre, senza valutare se le prestazioni erogate dal personale siano part-time o full-time, in modo da rendere omogeneo il confronto.
Per la popolazione ci siamo invece collegati a demo.istat e abbiamo così compilato le tabelle cercando dei corrispettivi in paesi che avessero o un medesimo numero di abitanti oppure di dipendenti. Il dato relativo agli abitanti è aggiornato al 1 gennaio 2011.

Situazione ''risorse umane'' alle dipendenze dei comuni di casatese e oggionese



I dati relativi al rapporto tra numero di dipendenti e abitanti dei paesi di casatese e oggionese è stato messo a confronto con alcuni comuni del Sud. Ne abbiamo selezionati in media due per le regioni più significative: Lazio, Basilicata Puglia, Calabria, Sicilia e Sardegna.
Ebbene il confronto è, il più delle volte, decisamente ''impietoso''. Se ad esempio Viganò vanta il dato di un dipendente ogni 335,8 abitanti, a Cammarata, in provincia di Agrigento, il rapporto è 1/44,5.

La situazione relativa ai dipendenti comunali nei comuni del Sud selezionati

Se un comune come Missaglia, con una popolazione pari a 8555, vede alle sue dipendenze 27 persone, a Pantelleria, su 7846 abitanti di dipendenti comunali ne risultano 73.
Tuttavia, prima di passare al confronto Nord-Sud, che rivela comunque dei casi ''eccezionali'', è bene analizzare prima la situazione nei circondari di Casatenovo e Oggiono.


Viganò vanta il rapporto più ''alto'', con 6 dipendenti su 2015 abitanti, praticamente uno ogni 335,8 residenti. A seguire troviamo Missaglia con 1/316,8 e ancora Castello Brianza che presenta il dato di 1/308,6. Con una popolazione pari a 12.691, Casatenovo vanta la presenza di 54 dipendenti, uno ogni 235 residenti. Dati che, per quel che riguarda il circondario casatese sono più che buoni e all'insegna del ''risparmio'' e dell'efficienza.

I comuni ordinati in base al rapporto dipendente/residenti


I numeri sono invece più bassi per quel che riguarda l'oggionese. Il dato migliore arriva da Bosisio Parini, con un dipendente ogni 319,9 abitanti. Seguono Rogeno (1/294,4) e Cesana Brianza (1/292,8). Oggiono ed Ello presentano invece rapporti più ''esigui''. Nel primo caso troviamo 45 dipendenti su 8887 abitanti, uno ogni 197,4 persone, mentre per quel che riguarda Ello, su 1281 residenti il personale alle dipendenze del comune è pari a 8 unità, vuol dire che c'è un dipendente ogni 160,1 persone che vivono in paese.
Se si confrontano quindi le situazioni di Missaglia e Oggiono, si notano numeri molto diversi tra loro a parità di abitanti. Nel comune casatese ci sono 27 dipendenti, nell'altro 45.



Ma veniamo ora alla situazione del Sud, con i centri che abbiamo considerato spaziando da una regione all'altra, dal Lazio alla Campania fino alla Calabria e alla Sicilia. Qui, infatti, troviamo realtà piccole che presentano un numero di dipendenti comunali in alcuni casi molto più elevato dei nostri con la medesima popolazione.
A Cammarata, in provincia di Agrigento, i 6453 abitanti possono beneficiare della presenza di 145 dipendenti comunali, mentre a Martirano Lombardo, provincia di Catanzaro, il rapporto è di 1/63,8.

 A Golfo Aranci, in Sardegna il personale è pari a 31 unità su poco più di 2mila abitanti. A Capaci, in provincia di Palermo, i dipendenti sono 113 su una popolazione di 10.623. In pratica i residenti sono inferiori a quelli di Casatenovo, ma il personale del comune è più del doppio.
Insomma, uno spaccato d'Italia che mostra come i comuni del Nord, cosidetti ''virtuosi'', siano generalmente costretti a enormi sacrifici a fronte di un Sud con molte più ''risorse'', ma con una efficienza non sempre ''adeguata''.
G.C.
© www.merateonline.it - Il primo network di informazione online della provincia di Lecco