Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione propri e di terze parti per le sue funzionalità e per servizi in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o se vuoi negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca qui. Proseguendo la navigazione nel sito, acconsenti all'uso dei cookie.
ACCETTA
  • Sei il visitatore n° 309.977.768
Vai a:
Il primo network di informazione online della provincia di Lecco
link utili
bandi e concorsi
cartoline
Scritto Lunedì 05 dicembre 2011 alle 19:45

Sul piano Cascina Brianza di Monticello

Il piano "Cascina Brianza" è a mio avviso un puro e semplice ''delitto'' che toglie alla comunità un'opera della tradizione agricola del territorio.
La presunta motivazione della presenza dei cavi elettrici ad alta tensione che pregiudicano la salute degli occupanti, andava vista sotto un'ottica diversa dalla decisione di abbattere l'edificio, ma andava vista sotto il profilo di priorità della esistenza del manufatto anteriore alla realezzazione del traliccio; ovvero si doveva imporre alla società proprietaria del traliccio di spostarlo o altro che i tecnici avrebbero escogitato.
Se di errore si tratta, lo si deve imputare a chi ha posizionato il traliccio in quanto l'edificio esisteva già; se sono cambiate le normative, è la posizione del traliccio irregolare e non la posizione dell'edificio.
Italo C.
© www.merateonline.it - Il primo network di informazione online della provincia di Lecco