Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione propri e di terze parti per le sue funzionalità e per servizi in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o se vuoi negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca qui. Proseguendo la navigazione nel sito, acconsenti all'uso dei cookie.
ACCETTA
  • Sei il visitatore n° 309.969.664
Vai a:
Il primo network di informazione online della provincia di Lecco
link utili
bandi e concorsi
cartoline
Scritto Giovedì 08 dicembre 2011 alle 13:39

Molteno: otto mesi per fare chiarezza

Finalmente nel Consiglio Comunale del 28/11/2011 è stato chiarito il fatto che, per diversi mesi, ha sollevato dei punti interrogativi nella cittadinanza e nelle forze di minoranza.

Il 4 aprile c.a., mentre erano in atto le operazioni per spostare il monumento ai caduti in guerra, presente nel cimitero, sono state rinvenute 2 bare.

Di questa notizia si è saputo solo dopo diverso tempo, per interessamento del gruppo di minoranza "PROGETTO PER MOLTENO" che, riferendosi a quanto riportato in un libro storico su Molteno, pubblicato dalla Parrocchia sull'esistenza di queste bare, ha fatto una richiesta di chiarimenti protocollata in data 28/09/2011 che non ha avuto risposta. In seguito è stata formulata un'interrogazione datata 10/11/2011 con richiesta d'inserimento nell'o.d.g. del primo Consiglio Comunale utile.

L'interrogazione è stata inserita in quello del 28/11/2011 e non nel precedente del 17/11/2011, cosa che ha scatenato la reazione delle minoranze, che hanno denunciato il perdurare di un comportamento irregolare da parte del Sindaco in merito al ritardo con cui vengono trattate le loro interrogazioni, con l'abbandono delle sedute di Consiglio (esclusa la LEGA NORD).

Dopo 8 mesi si è quindi avuta la certezza della notizia del ritrovamento e della ricollocazione, ancora sotto il monumento nella sua nuova ed angusta posizione.

Durante questi mesi non era possibile dare la notizia ai cittadini senza provocare inutili interrogativi?

L'occasione per darla in modo ufficiale poteva essere la manifestazione del 4 NOVEMBRE (quale occasione migliore!).

NO! Il Sindaco ha preferito parlare di un gruppo di giovani che hanno deciso di distruggere la nostra capitale, riferendosi ai disordini di Roma della settimana precedente che non avevano alcun rapporto con la ricorrenza.

Si è quindi arrivati al 28/11 prima di avere chiarimenti su un fatto che è stato motivo di contrasti ed illazioni evitabili.

Bastava dare subito le spiegazioni che si sono sentite in Consiglio Comunale e non lasciare che il tutto si trasformasse in vicenda dai contorni misteriosi, come è successo in conseguenza delle mancate risposte del Sindaco.

Emilio Magni-IdV Molteno
© www.merateonline.it - Il primo network di informazione online della provincia di Lecco