Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione propri e di terze parti per le sue funzionalità e per servizi in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o se vuoi negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca qui. Proseguendo la navigazione nel sito, acconsenti all'uso dei cookie.
ACCETTA
  • Sei il visitatore n° 263.343.332
Vai a:
Il primo network di informazione online della provincia di Lecco
link utili
bandi e concorsi
cartoline
Scritto Sabato 07 gennaio 2012 alle 00:11

Dolzago: a 5 giorni dal rogo, la Spreafico ringrazia forze dell'ordine, comune e cittadini per la vicinanza

Un messaggio di ringraziamento a clienti, fornitori, forze dell'ordine, vigili del fuoco e amministrazione comunale, per la grande collaborazione e solidarietà dimostrata in questo periodo difficile.
Così, a cinque giorni dal rogo che ha fortemente compromesso strutture e attività, la Spreafico di Dolzago ha comunicato che l'emergenza non rappresenta più un pericolo e che si stanno programmando i lavori per la messa in sicurezza dell'area.
Le attività dell'azienda sono infatti ripartite e lunedì tutti i dipendenti potranno riprendere le loro mansioni: sicuramente in condizioni particolari rispetto al passato, ma fortemente motivati.

Un'immagine dell'azienda all'indomani dell'incendio

La Spreafico in particolare vuole dire grazie a quanti in questi giorni hanno prestato il loro aiuto per superare l'emergenza. Tra questi i vigili del fuoco, i carabinieri della stazione di Oggiono, ma anche l'amministrazione comunale guidata dal sindaco Adelio Isella. Un pensiero è stato inoltre rivolto all'associazione Vivi Dolzago che si è addirittura offerta di sospendere la tradizionale iniziativa del rogo della Gibiana, organizzata ogni anno proprio in questo periodo, per evitare spiacevoli ricordi all'azienda. A questo proposito i fratelli Spreafico invitano i membri del sodalizio ad andare avanti, guardando al futuro e ''onorando questa tradizione'', per superare tutti insieme questo momento. Del resto il significato dell'iniziativa è proprio quello di ''bruciare il passato per iniziare di nuovo a vivere''.


Tornando alla situazione attuale delle strutture aziendali, nel pomeriggio di oggi i vigili del fuoco hanno ripreso il loro ''presidio'' a seguito del forte vento; c'era infatti il rischio che alcuni focolai potessero di nuovo riaccendersi. Continuano inoltre le indagini degli inquirenti per riuscire a stabilire le cause del violento rogo, scatenatosi nel pomeriggio di Capodanno.
Ecco di seguito il comunicato dell'azienda:

Articoli correlati:
04.01.2012 - Dolzago: continuano le indagini sul rogo alla Spreafico. Azienda: ''tanta la solidarietà ricevuta''
03.01.2012 - Dolzago: VVF ancora al lavoro alla Spreafico. Sopralluoghi per risalire alle cause del rogo
02.01.2012 - Dolzago: spenti gli ultimi focolai del colossale incendio che ha distrutto il capannone della ''Spreafico''. Ignote ancora le cause
01.01.2012 - Dolzago: fiamme altissime e quintali di merce bruciati nel rogo della ''Spreafico frutta e verdura''. Vvf al lavoro da ore
© www.merateonline.it - Il primo network di informazione online della provincia di Lecco