Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione propri e di terze parti per le sue funzionalità e per servizi in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o se vuoi negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca qui. Proseguendo la navigazione nel sito, acconsenti all'uso dei cookie.
ACCETTA
  • Sei il visitatore n° 270.297.885
Vai a:
Il primo network di informazione online della provincia di Lecco
link utili
bandi e concorsi
cartoline
Scritto Lunedì 27 febbraio 2012 alle 08:28

A suon di musica e divertimento le sfilate per il Carnevale 2012 ispirato al Jukebox

Dopo il primo assaggio di Carnevale, andato in scena lo scorso weekend a Missaglia, Oggiono e Casatenovo, maschere e coriandoli hanno fatto la loro comparsa negli altri comuni del casatese e dell'oggionese.
Ecco le immagini scattate in alcuni comuni:


BARZAGO

Quest'anno l'oratorio di Barzago ha festeggiato il Carnevale a ritmo di rock'n roll, blues e musiche da "Jukebox".

Numerosi i bambini ed i ragazzi che si sono presentati nel pomeriggio di sabato intorno alle 14.30 presso il cortile dell'oratorio per dare vita ad una sfilata di maschere e costumi dai mille colori.

Per le vie del paese, ricoperte di coriandoli e stelle filanti, la musica prendeva vita nelle più diverse forme. Le suore di "Sister act", Elvis, i Cugini di Campagna, Bob Marley: insomma, c'erano proprio tutti.

Al termine della sfilata, i partecipanti si sono ritrovati in oratorio per continuare la festa con tanti giochi ed una buona merenda. In serata cena in oratorio per tutte le famiglie.


BARZANO'

Festa di Carnevale all'insegna della musica anche per gli oratori di Barzanò, Sirtori e Cremella che sabato pomeriggio hanno dato vita ad una grande sfilata di maschere e dei più bei costumi per le vie di Barzanò.

Un fiume di gente si è riversato sulle strade guidato da tre carri, costruiti dai tre oratori: un giradischi, un juke -box con tanti bambini e un carro che ricordava il Carnevale di Rio sopra il quale erano seduti dei piccoli "puffi".

Dopo aver attraversato il paese cantando e danzando, i numerosi partecipanti si sono ritrovati presso l'oratorio di Barzanò dove la festa è proseguita all'insegna dell'allegria.

DOLZAGO

L'associazione "Vivi Dolzago", gli oratori della Comunità Pastorale "Beato Giovanni Paolo II" di Dolzago e Castello Brianza e la scuola materna "V. Bonacina" di Dolzago hanno organizzato "Un carnevale bestiale" per il pomeriggio del sabato grasso.

L'evento ha avuto il patrocinio dell'amministrazione comunale di Dolzago che ha messo a disposizione uomini della Polizia Locale e della Protezione Civile per scortare il corteo allegorico. Il tema del carro è stato l'episodio biblico dell'arca di Noé: i bambini più piccoli travestiti da simpatici animaletti sono stati fatti salire su di una mini arca dalla quale hanno potuto lanciare coriandoli e stelle filanti per festeggiare il sabato grasso di carnevale per le vie di Dolzago.

A fare da "Noé" è stato un figurante d'eccezione: i più attenti avranno scorto sotto la folta barba grigia le fattezze di don Giorgio Salati, responsabile della Comunità Pastorale "Beato Giovanni Paolo II", che non è voluto mancare a questo importante appuntamento dedicato ai più piccoli.

Gli organizzatori prima di dare il via alla sfilata hanno ringraziato pubblicamente "i genitori e le associazioni che si sono impegnati a costruire l'Arca di Noé, le mamme e le animatrici".

La sfilata è iniziata alle ore 14:30 con partenza presso l'oratorio "Santa Maria Assunta" ed ha percorso le vie interne al paese per poi concludersi sempre all'oratorio di Dolzago con canzoni, frittelle e giochi.

NIBIONNO

Una festa "mascherata" quella che ha avuto luogo sabato pomeriggio presso la palestra comunale a Tabiagodi Nibionno.

 

Ad organizzarla l'amministrazione comunale in collaborazione con il gruppo "Nibionno in festa" che si è occupato della merenda finale.

Numerosi i bambini che hanno partecipato e che, come in un incantesimo, si sono lasciati trasportare nella storia di "Alice nel paese delle meraviglie". Ad aiutarli in questa avventura, fatta di giochi e di tanta allegria, alcuni animatori che hanno proposto alcune attività per far conoscere più da vicino i personaggi del noto racconto.

Il pomeriggio si è concluso all'insegna della danza con una sfilata di colori, dove a sfoggiare erano numerosi costumi, uno più bello dell'altro.

SIRONE

Nel giorno del sabato grasso anche il piccolo paese di Sirone ha offerto ai suoi abitanti ed ai cittadini del circondario un momento di allegria da condividere in allegria con adulti e bambini.


Tutto ciò è avvenuto con la trentacinquesima edizione del "Carnevale dei Bambini - un sabato grasso di puro divertimento", organizzato dall'Amministrazione Comunale di Sirone in collaborazione con gli educatori dell'oratorio "San Luigi", i genitori della Scuola Primaria "Cesare Battisti" ed il corpo musicale "Santa Cecilia".

Per questo anniversario importante la tradizionale sfilata è stata sostituita da una vera e propria festa in maschera tenutasi presso la palestra comunale di via Molteni. Presente anche un servizio di "piedi bus" che accompagnava i bambini mascherati da vari punti del paese sino alla palestra.

Dalle ore 15:00 in poi il piazzale della palestra si è quindi colorata con coriandoli, stelle filanti e maschere di tutti i tipi. La festa è iniziata con giochi e musiche eseguite anche dal corpo musicale, che ha sfilato trionfalmente nelle vie del paese. A questi momenti sono seguite la premiazione delle maschere e la merenda per tutti.

Come la scorsa edizione il sabato grasso si è concluso alla sera con lo spettacolo di artisti circensi e clownerie pensati per grandi e piccini.

© www.merateonline.it - Il primo network di informazione online della provincia di Lecco