Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione propri e di terze parti per le sue funzionalità e per servizi in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o se vuoi negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca qui. Proseguendo la navigazione nel sito, acconsenti all'uso dei cookie.
ACCETTA
  • Sei il visitatore n° 273.837.299
Vai a:
Il primo network di informazione online della provincia di Lecco
link utili
bandi e concorsi
cartoline
Scritto Martedì 28 febbraio 2012 alle 16:51

Castello: la minoranza chiede una riduzione Imu allo 0,2%

Ridurre al minimo consentito dalla legge l'aliquota per il calcolo dell' Imposta Municipale Unica (IMU) sulla prima casa, portandola così allo 0,2 per cento. E' quanto chiede il gruppo di minoranza Progetto Castello di Castello Brianza che ha recentemente presentato una mozione che verrà discussa nel corso del prossimo consiglio comunale.

Come noto il decreto Monti cosiddetto "Salva Italia" ha infatti introdotto la nuova imposta che andrà a sostituire la vecchia Ici. Due in particolare sono le aliquote previste, la prima base, fissata allo 0,76% per tutti gli immobili produttivi e le seconde case, e la seconda, pari allo 0,4% per la prima casa.

Il decreto prevede inoltre la possibilità per i comuni di modificare, in aumento o in diminuzione, le due aliquote, la prima fino a 0,3 punti percentuali, la seconda sino a 0,2%. E proprio la riduzione al minimo consentito per legge per la prima casa è quanto ha chiesto il gruppo consiliare di minoranza.

"In questo momento di particolare difficoltà economica a nostro avviso il consiglio comunale ha il dovere di attenuare la pressione fiscale su i propri concittadini imposta da questa ennesima nuova manovra" ha spiegato Progetto Castello. "La prima casa, è infatti un bene primario per la società italiana e tutte le famiglie che la compongono, famiglie già fortemente provate dalla riforma fiscale e che a fronte della crisi in atto si trovano a dover affrontare quotidianamente grandi sacrifici economici. Crediamo che un'ulteriore tassa che prenda di mira un bene primario ed essenziale sia inopportuna ed iniqua, per questo la nostra proposta è quella di portare l'IMU sulla prima casa allo 0,2%".

La mozione, come dicevamo, verrà discussa nel corso del prossimo consiglio comunale.
© www.merateonline.it - Il primo network di informazione online della provincia di Lecco