Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione propri e di terze parti per le sue funzionalità e per servizi in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o se vuoi negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca qui. Proseguendo la navigazione nel sito, acconsenti all'uso dei cookie.
ACCETTA
  • Sei il visitatore n° 297.832.181
Vai a:
Il primo network di informazione online della provincia di Lecco
link utili
bandi e concorsi
cartoline
Scritto Sabato 10 marzo 2012 alle 16:15

Garlate: il 14 concerto benefico a favore di UILDM

Nella splendida cornice della Chiesa di Santo Stefano a Garlate mercoledì 14 marzo alle ore 21,l'associazione musicale "Vocis Musicae Studium" di Oggiono, si esibirà in un cocerto che ha per tema: "La passione di Gesù Cristo Secondo Giovanni"
Questa iniziativa nasce da una proposta della sezione provinciale di Lecco della U.I.L.D.M. (Unione Italiana Lotta alla Distrofia Muscolare). Il concerto è inserito nel programma delle manifestazioni in occasione della 8a giornata nazionale della UILDM. Sarà, una preziosa occasione per apprezzare uno splendido esempio della polifonia religiosa del ‘500 italiano, ma sarà anche una occasione per conoscere e condividere gli obbiettivi e le sfide che la UILDM persegue e sostiene con tenacia da tempo nel nostro territorio. Vocis Musiace Studium, il gruppo polifonico femminile diretto dal Maestro Giancarlo Buccino, ha accettato con entusiasmo l'invito alla collaborazione che UILDM gli rivolge ogni anno.
La serata è proposta dal Coordinamento Telethon di Lecco il cui connubio con la UILDM si protrae e si consolida attraverso la ricerca medico scientifica e l'integrazione dei disabili nella vita di tutti i giorni. La serata sarà patrocinata dal comune di Garlate, amministrazione che da sempre sostiene queste iniziative per i meno fortunati. Da non dimenticare la preziosa collaborazione della parrocchia di Santo Stefano guidata da Don Mario.


La sera del 14 marzo, nell'imminenza della Pasqua di Resurrezione, sarà proposta all'ascolto la "Passio Domini nostri Jesu Christi secundum Joannem" del compositore aretino Giovanni Corteccia, che costituisce un esempio pregevole e assai innovativo delle sacre rappresentazioni pasquali che si celebravano nel sedicesimo secolo. In questo caso, infatti, lo schema classico delle passioni responsoriali si amplia e si arricchisce notevolmente, sia sotto il profilo drammaturgico, che sotto quello musicale. Ciò che era affidato unicamente al ruolo delle "Turbae", che interpretano spesso con irruenza e foga gli stati d'animo e le intenzioni dei Discepoli, del popolo ebreo e dei Sacerdoti, si allarga e si completa con la dolcissima pietas che caratterizza le sette "Meditazioni", per poi spegnersi nella pagina finale dell' "Evangelium", accorata e distesa preghiera conclusiva di una folla smarrita alla ricerca di una nuova resurrezione. Alla voce narrante dell' "Evangelista", affidata a Sabrina Camerra, il compito di rendere ancor più coeso e chiaro il significato del tutto.
Un modo molto bello per augurare a tutti una serena Pasqua con la solidarietà che contraddistingue il Coro Vocis Musicae Studium, con sezione lecchese della UILDM e del Coordinamento Telethon Lecco
Renato Milani Vice Presidente UILDM Lecco, Coordinatore Telethon Lecco
© www.merateonline.it - Il primo network di informazione online della provincia di Lecco