Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione propri e di terze parti per le sue funzionalità e per servizi in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o se vuoi negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca qui. Proseguendo la navigazione nel sito, acconsenti all'uso dei cookie.
ACCETTA
  • Sei il visitatore n° 270.296.198
Vai a:
Il primo network di informazione online della provincia di Lecco
link utili
bandi e concorsi
cartoline
Scritto Domenica 11 marzo 2012 alle 07:29

Musica/42: Guardarsi le scarpe, il nuovo EP dei giovani The Flow, band alternative rock

I The Flow nascono nell’estate del 2010 dall’incontro fra il chitarrista Stefano Morganti, il bassista Pietro Pedroni ed il batterista Pietro Bonaiti, tutti fra i 17 ed i 18 anni e residenti nel lecchese. I tre amici, dopo un breve periodo “di prova” con le classiche cover punk-rock, decidono di mettersi all’opera con la composizione di musica originale.

Nell’estate del 2011, pur con già una buona quantità di live alle spalle, la band incontra la cantante Chiara Peduzzi, la cui voce ricorda, a tratti, Eva Poles degli ex Prozac. Appena sedicenne, quest’ultima sgrava dal canto la coppia chitarra-basso e, con la sua voce molto pulita, porta qualità nel nuovo quartetto.

Quello proposto dai The Flow è un alternative rock molto attuale e morbido, con suoni davvero ricercati, costanti e definiti, che ricorda molto quelli del supergruppo Angel and Airwaves. Tra le altre influenze, tuttavia, non mancano la grande rivelazione italiana Verdena ed alcuni gruppi internazionali di primo piano come Nirvana, Muse e U2.
In particolare, l’atteggiamento della band lecchese mischia eco indie e suoni del punk sporco, distorsioni noise e basi di rock classico.
VIDEO


Nonostante la giovane età ed il grande impegno già profuso nell’attività di composizione, la band si è già tolta negli ultimi mesi moltissime soddisfazioni anche per quanto riguarda le esibizioni dal vivo. Dal Bar dei Piani d’Erna per l’Asen Park 2011 al Toqueville di Milano, dall’Orange Lake di Oggiono al Rock in Riva 2011 di Abbadia Lariana, dall’Officina della Musica a Pescarenico in apertura a Manetti all’Arena del Sole di San Giuliano Milanese.

Ben una quindicina di brani originali compone attualmente la totalità del loro ricco repertorio; tutti i testi sono in italiano, con l’obiettivo di svecchiare la lingua ed evitare un inglese troppo inflazionato. Inoltre, grande attenzione è prestata alla musicalità delle parole, spesso a discapito del loro senso.

I frutti del grande lavoro di composizione del quartetto sono stati recentemente raccolti recentemente in un demo di quattro pezzi - Certe volte, Pezz-one, Contro vento e Le Giardini - registrato in alta qualità presso gli Encore Studios di Lecco, in collaborazione con il fonico Matteo Tovalieri. Il titolo del disco è Guardarsi le scarpe, nome che rappresenta in parte l’atteggiamento della band, concentrata più sulla musica e sul suono concreto che non sull’apparenza, come spesso succede.

Gli appuntamenti con i The Flow, in occasione delle loro prossime performance live, sono per venerdì 16 marzo presso il Libero Pensiero di Lecco e per sabato 21 aprile presso il Live Rock di Calolziocorte.

THE FLOW
Data di formazione: Estate 2010.
Membri / Componenti: Pietro Bonaiti (Batteria); Pietro Pedroni (Basso); Chiara Peduzzi (Voce); Stefano Moranti (Chitarra).
CD / EP / Album / DEMO: Guardarsi le scarpe (2012).
Genere: Alternative rock italiano.
Artisti di riferimento: Angels and Airwaves; Blink182; U2; Jesus and Mary Chain; Radiohead; Nirvana; Muse.
Alberto Molteni
© www.merateonline.it - Il primo network di informazione online della provincia di Lecco