Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione propri e di terze parti per le sue funzionalità e per servizi in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o se vuoi negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca qui. Proseguendo la navigazione nel sito, acconsenti all'uso dei cookie.
ACCETTA
  • Sei il visitatore n° 273.371.152
Vai a:
Il primo network di informazione online della provincia di Lecco
link utili
bandi e concorsi
cartoline
Scritto Giovedì 15 marzo 2012 alle 21:44

Castello B.: Solo un alunno sulla corsa autobus aggiuntiva. Si valuta il futuro del servizio

Corsa supplementare di trasporto scolastico utilizzata da un solo alunno e il comune di Castello Brianza si interroga sull'opportunità di mantenere il servizio. Solo uno risulterebbe infatti essere attualmente l'utente che usufruisce del pullmino scolastico delle 12.30, una situazione che risulterebbe poco sostenibile dal punto di vista delle economie di spesa. "Dato che la maggior parte degli alunni usufruisce del servizio mensa l'utilizzo della corsa supplementare è molto ridotto" ha spiegato il sindaco Luigina De Capitani. "Quando è stato affidato l'appalto il servizio era incluso e per ora abbiamo deciso di mantenerlo. Tuttavia si avvicina la scadenza e stiamo facendo delle riflessioni in vista del nuovo appalto, anche per l'opportunità di impiegare personale comunale per un solo bambino".
In prospettiva quindi la corsa scolastica supplementare potrebbe essere sospesa. Si tratta di una possibile novità, ancora da valutare.
Comunque, per quanto riguarda in generale il settore scuola, l'ente comunale ha riconfermato i propri investimenti: 277 mila 309 euro sono infatti le risorse previste dal nuovo piano del diritto allo studio 2011-2012. "Pur nelle crescenti difficoltà economiche abbiamo deciso di non penalizzare assolutamente il settore scolastico" ha aggiunto il primo cittadino.
Come spiegato dall'assessore all'istruzione Rita Consonni, gli investimenti sono infatti stati confermati e, laddove possibile, incrementati.
Venendo a un'analisi dei dati, ammonta a un totale di 44 mila 800 euro l'investimento per la scuola dell'infanzia che ha visto recentemente un aggiornamento della vecchia convenzione con un incremento del contributo comunale per ogni bambino da 650 a 700 euro (con un ulteriore incremento di 50 euro per i prossimi anni fino a un totale di 800 euro per bambino).
Per quanto riguarda invece la scuola primaria lo stanziamento previsto è di 66 mila 977 euro: 4.500 per l'acquisto di libri di testo; 20 mila 500 per i costi di gestione; 9 mila 200 per il diritto allo studio; 4.800 per l'affitto della palestra; 14 mila per gli interessi di mutuo e infine 13 mila 600 come contributo per il servizio mensa (ammonta infatti a 4.99 euro il costo del buono pasto di cui 3.50 euro a carico delle famiglie).
Per quanto riguarda infine le scuole medie, è stato riconfermato in accordo con i comuni della Valletta il Progetto Estivo Fantasia. Gli investimenti principali riguardano in questo caso 24 mila euro per i costi di gestione, 4.500 per il servizio mensa; 65 mila per il servizio trasporto; 50 mila euro per il sostegno scolastico e 19.356 per il pagamento del mutuo. Riconfermate anche quest'anno le borse di studio comunali per gli studenti meritevoli.
© www.merateonline.it - Il primo network di informazione online della provincia di Lecco