Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione propri e di terze parti per le sue funzionalità e per servizi in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o se vuoi negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca qui. Proseguendo la navigazione nel sito, acconsenti all'uso dei cookie.
ACCETTA
  • Sei il visitatore n° 269.807.042
Vai a:
Il primo network di informazione online della provincia di Lecco
link utili
bandi e concorsi
cartoline
Scritto Sabato 31 marzo 2012 alle 08:30

Dolzago: il Tar dà ragione al comune. Sì ai lavori a Cavonio

La messa in sicurezza della cascina in località Cavonio si farà. A deciderlo è stato il Tar per la Lombardia di Milano che si è espresso a proposito del ricorso presentato dall'immobiliare contro il comune di Dolzago per l'annullamento dell'ordinanza di messa in sicurezza emanato dal sindaco Adelio Isella.
Come si ricorderà infatti il primo cittadino aveva disposto tra la fine del 2011 e l'inizio del 2012 l'ordinanza. La preoccupazione infatti era che l'edificio, fatiscente, potesse costituire un potenziale pericolo per i passanti presenti nella zona magari per visitare la vicina chiesetta di Sant'Alessandro.
Il privato aveva tuttavia presentato ricorso presentando domanda di sospensione.
Una richiesta che è stata respinta dal Tar in quanto "appare allo stato prevalente l'interesse alla tutela della salute e dell'incolumità pubblica; dai provvedimenti impugnati non deriva un'ingiustificata limitazione del diritto di proprietà della società, ma semmai l'effettuazione, a spese di quest'ultima, di urgenti interventi di messa in sicurezza dell'edificio."
L'ordinanza del tribunale verrà quindi eseguita dall'amministrazione.
"I provvedimenti emanati risultano essere corretti" ha commentato il sindaco Adelio Isella "pertanto daremo corso alla messa in sicurezza del luogo".
© www.merateonline.it - Il primo network di informazione online della provincia di Lecco