• Sei il visitatore n° 332.447.067
Vai a:
Il primo network di informazione online della provincia di Lecco
link utili
bandi e concorsi
cartoline
Scritto Sabato 23 giugno 2012 alle 16:07

Bevera: grande partecipazione alla cena solidale del progetto 'Formazione e Lavoro'

Sono stati moltissimi e di tutte le generazioni i partecipanti alla “Cena solidale” di Venerdì 22 Giugno presso la sede della Consolata di Bevera. La serata era stata organizzata per finanziare il progetto “formazione e lavoro” promosso dall’Associazione Volontari Namaste, Progetto Mondo MLAL Gruppo Brianza, La Colombina, il Gruppo Caritas di Barzanò, il Mercatino “rivestiti alla mano”, la Rete GAS La Stadera e il Centro di Formazione Professionale “Aldo Moro” di Valmadrera. Un appuntamento gioioso con un menù preparato dai cuochi de La Colombina a base di pizzoccheri e pasta, costine e cinghiale, affettati, grana, insalata e dolce.


Fabio Limonta, presidente del gruppo capofila del progetto “Associazione Volontari Namaste”, ha preso parola all’inizio della cena per ringraziare gli aderenti all’iniziativa benefica e  per presentare brevemente il progetto. “La parola chiave è formazione”, ha affermato.
I diversi responsabili delle associazioni hanno successivamente spiegato nel dettaglio il programma e il metodo di finanziamento. “Tutto nasce da un problema che è la carenza di lavoro sia tra gli italiani che tra gli stranieri a cui vogliamo porre rimedio, laddove possibile, con la formazione” ha illustrato Dario di Namaste.



I cuochi della Colombina

Il progetto, rivolto alle persone disoccupate (italiane e straniere), si svolgerà da Settembre 2012 a Maggio 2013 e consisterà in un corso di disegno meccanico e meccanica base che si svolgerà presso il Centro “Aldo Moro”, un corso di italiano e un corso per il superamento del test teorico per la patente B di guida che avranno luogo nella sede della Consolata. Sarà attivato inoltre uno sportello per la ricerca di lavoro, stesura di curriculum e ricerca dei contatti con aziende.



Fabio Limonta

Il progetto coinvolgerà più di 50 volontari impegnati più di una volta a settimana secondo il sistema della “banca del tempo”. “Abbiamo già avuto dei risultati per cui 5 ragazzi sono riusciti a superare l’esame per la patente” ha proseguito Dario. Alcuni coordinatori del progetto hanno sottolineato che la figura del meccanico oggi in Brianza è una delle più richieste e di più facile inserimento per gli stranieri dato che la “spina sociale del razzismo” non è ancora stata estratta. “Non sempre ad esempio lo straniero idraulico che opera in casa viene benvisto”.


A proposito di finanziamenti la responsabile del progetto Clara Didoni (Namaste) ha riferito che l’iniziativa andrà in porto anche nel caso in cui il bando , erogato dalla Fondazione Cariplo  per cui era stata inoltrata domanda di finanziamento, non venga approvato e assegnato. “Reperiremo comunque i fondi grazie a questa cena solidale e al mercatino dell’usato che inizierà il 14 Luglio”.



Anna Frigerio della Caritas di Barzanò si è mostrata soddisfatta di questa collaborazione tra più associazioni che potenzia la rete di volontariato “Al nostro centro d’ascolto di Barzanò pressanti sono state le richieste di aiuto nella ricerca di lavoro. Il “Fondo Comunità” della Parrocchia di Barzanò aveva già erogato contributi a sostegno di queste iniziative ma quello che c’è di nuovo nel nostro progetto è proprio l’aspetto formativo”.



Al termine del progetto sarà inoltre prevista l’apertura di un secondo sportello per la ricerca del lavoro proprio presso la sede della Caritas.
Determinazione, entusiasmo e condivisione hanno accompagnato l’intera serata conclusasi con un’estrazione a premi.


Jessica Cintola
© www.merateonline.it - Il primo network di informazione online della provincia di Lecco