• Sei il visitatore n° 338.877.779
Vai a:
Il primo network di informazione online della provincia di Lecco
link utili
bandi e concorsi
cartoline
Scritto Domenica 01 luglio 2012 alle 09:38

Turismo Lago di Pusiano: arriva l’accordo di programma tra Comuni e associazioni

Comuni rivieraschi e amministrazioni comunali insieme per promuovere il turismo del Lago di Pusiano, una delle perle della Brianza lecchese e comasca incastonata in un ambiente naturale unico ricco di storia, tradizioni, cultura e un ampio ventaglio di attività ricreative adatto a investire sul turismo locale.
Il prossimo 5 luglio le amministrazioni dei paesi rivieraschi a cavallo fra le due province (Rogeno, Bosisio Parini, Cesana Brianza per il lecchese, Merone, Eupilio e Pusiano per il comasco) si incontreranno presso il municipio di Merone per la presentazione della bozza di un primo accordo di programma, sotto il nome di "Turismo Lago di Pusiano" (Tlp).
I primi cittadini, riuniti nella Conferenza permanente dei sindaci del lago, saranno chiamati a ratificare un primo, importante impegno nella direzione dello sviluppo del territorio sotto il profilo ricettivo - turistico avviando un'importante alleanza con le associazioni e i gruppi del territorio. Un fronte unico pensato per promuovere in tempi brevi il Lago di Pusiano e diffondere la conoscenza di questo territorio al più ampio numero possibile di potenziali visitatori.

Il lago di Pusiano visto da Bosisio

"Si tratta di un progetto utile per la valorizzazione del nostro lago, destinato a sfociare in un accordo di programma condiviso tra gli enti e i sodalizi del territorio che ne vorranno fare parte - ci ha spiegato il vicesindaco di Merone Giovanni Vanossi - un progetto che nasce primariamente da Merone e Rogeno, successivamente allargato a tutte le realtà che si affacciano sulle sponde di questo bacino. Inclusi ovviamente tutti i Comuni, ai quali abbiamo esteso l'invito in attesa di conoscere chi darà la propria disponibilità ad aderire al progetto. Di fatto l'obiettivo è quello di promuovere gli aspetti ricreativi, culturali e ambientali del nostro territorio: il 5 luglio alla conferenza dei sindaci del lago, organo istituzionale del Tlp, stabiliremo i principi ispiratori del progetto e raccoglieremo le prime adesioni".
Un lavoro ambizioso, destinato a creare una vasta rete di "attori" uniti dallo scopo comune di diffondere in Brianza quel concetto di turismo che ancora oggi fatica a prendere piede in quella che ancora oggi viene considerata un'area a carattere industriale e produttivo.


"Al momento non abbiamo ancora formalizzato nulla di ufficiale, in attesa di trovarci e decidere la strada da perseguire - ci ha spiegato Antonio Martone, sindaco di Rogeno - lo spirito sarà sicuramente quello di sviluppare l'immagine del lago di Pusiano, creando una rete con enti e associazioni ma anche con attività commerciali, alberghi, strutture ricettive in genere. Si formerà poi una sorta di consulta che rappresenterà tutti i soggetti interessati a far parte del progetto".
Nel frattempo è già stato attivato il sito ufficiale del progetto Turismo Lago di Pusiano (http://www.lagodipusiano.com) , un ricco portale dove i potenziali visitatori del bacino lacustre possono trovare numerose informazioni sulla storia di questi incantevoli luoghi, sulle tradizioni locali, sull'ambiente naturale, sulle sagre e gli eventi nei diversi paesi, oltre a una sezione dedicata alle strutture alberghiere, allo shopping e ai ristoranti.
Non mancano inoltre notizie sull'econavigazione, sulle attività sportive, sugli itinerari in canoa o a piedi fra lago, boschi e montagne, uno spazio dedicato alla balneazione e ai principali monumenti della zona.
"È un lago tutto da scoprire a pochi chilometri da Milano, Como e Lecco - spiegano i creatori del sito web - è un naturale centro turistico non solo per chi vuole godere di sponde tranquille, adatte al turismo balneare e alla pesca abbondante, ma anche per chi vuole immergersi nella natura o visitare gioielli storici e artistici unici. Un sistema di navigazione ecologico e una nuova rete di piste ciclopedonali completano le possibilità di visita. Il benessere è garantito dagli sport acquatici ecosostenibili: campioni mondiali di canoa e canottaggio si allenano quotidianamente sulle sue acque. La cucina e il riposo sono eccellenti grazie ad una ristorazione e a strutture ricettive di alto livello".
Insomma, attività e intrattenimenti per tutti i gusti che finalmente potranno essere valorizzati adeguatamente grazie all'impegno dei Comuni rivieraschi e delle realtà locali.

© www.merateonline.it - Il primo network di informazione online della provincia di Lecco