Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione propri e di terze parti per le sue funzionalità e per servizi in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o se vuoi negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca qui. Proseguendo la navigazione nel sito, acconsenti all'uso dei cookie.
ACCETTA
  • Sei il visitatore n° 269.866.704
Vai a:
Il primo network di informazione online della provincia di Lecco
link utili
bandi e concorsi
cartoline
Scritto Martedì 03 luglio 2012 alle 09:32

Dolzago: dopo il successo del 2011 ritorna ''Farestate adolescenti''

Dopo il successo riscontrato lo scorso anno, torna “Farestate adolescenti”, il progetto promosso dall’amministrazione comunale di Dolzago, assessorato servizi alla persona e alla famiglia e istruzione, tutto rivolto ai ragazzi, alla loro capacità e desiderio di sperimentarsi, di incontrare il mondo del lavoro, di crescere in autonomia, responsabilità e fiducia in se stessi.
Ulteriormente in crescita le adesioni che dalle 22 dello scorso anno sono arrivate a 35 per questa edizione.
Il progetto prevede per 5 settimane la possibilità per adolescenti tra i 15 e i 17 anni di cimentarsi e mettersi alla prova  in un’esperienza di tirocinio presso realtà lavorative del paese.

civillini.jpg
L'assessore Beatrice Civillini
“L’idea di fare questa proposta nasce dalla considerazione che durante il periodo estivo, molti ragazzi, liberi da impegni scolastici e attività sportive o di altra natura, solitamente portati avanti durante l’anno scolastico, hanno molta disponibilità di tempo libero”
spiega l’assessore Beatrice Civillini. “Il  tempo estivo può allora diventare  un’occasione preziosa per potersi sperimentare in  attività nuove e stimolanti per la propria crescita”.
Da qui l’idea di realizzare un progetto volto a offrire un’opportunità per avvicinare i ragazzi al mondo del lavoro, attraverso un’esperienza nuova, che possa aiutarli a conoscere meglio se stessi, le proprie potenzialità e a sentirsi cittadini attivi.
“Non si intende certo fare imparare un lavoro, ma far comprendere sul campo cosa significa essere responsabili sul lavoro: rispettare ruoli e regole, rapportarsi adeguatamente agli altri, mantenere fede a un impegno, essere puntuali sugli orari” ha proseguito l’assessore. “Si tratta di una sfida a più  livelli: riuscire a interessare e coinvolgere i ragazzi a questa proposta, sperando di cogliere nel segno rispetto a bisogni di crescita e realizzazione, per restituire fiducia nelle loro potenzialità e stimolarli nell’ essere cittadini attivi”.
Una sfida anche con le realtà lavorative di Dolzago nell’accettare di partecipare accogliendo i ragazzi per accompagnarli in questo percorso di tirocinio.
Attraverso la figura educativa di un tutor della cooperativa sociale La Vecchia Quercia, i ragazzi avranno incontri di gruppo per riflettere sull’esperienza, saranno curati con attenzione gli abbinamenti e gli inserimenti, seguendo inclinazioni e interessi dei ragazzi; inoltre l’esperienza sarà monitorata per garantire la buona riuscita.
Varie sono anche quest’anno le possibilità e le disponibilità: alimentari, panificio, pasticceria, officine meccaniche, falegname, studi professionali di geometra e architetto, negozi di fiori, di abbigliamento e di scarpe, parrucchieri,  bar, ristorante, biblioteca….
“Un grazie sentito va alle realtà che  ospitano i ragazzi” ha concluso Beatrice Civillini “per aver condiviso il progetto, accettando la sfida di investire sui ragazzi , per la disponibilità ad accoglierli, accompagnarli e stimolarli, per la passione e competenza nel trasmettere la loro esperienza e professionalità”.
M.M.
© www.merateonline.it - Il primo network di informazione online della provincia di Lecco