Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione propri e di terze parti per le sue funzionalità e per servizi in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o se vuoi negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca qui. Proseguendo la navigazione nel sito, acconsenti all'uso dei cookie.
ACCETTA
  • Sei il visitatore n° 270.290.821
Vai a:
Il primo network di informazione online della provincia di Lecco
link utili
bandi e concorsi
cartoline
Scritto Venerdì 06 luglio 2012 alle 15:56

Si è aperta la rassegna Suoni Mobili

Un piccolo pezzo d'Africa nel cuore della Brianza, ovvero il breve ciclo AFRICA MON AMOUR che inaugura la terza edizione di SUONI MOBILI.
Con un doppio concerto organizzato in un triplice set di esibizioni si apre uno dei festival musicali che ha ormai gettato solide radici in un territorio racchiuso tra le province di Lecco e Monza attraverso proposte musicali di qualità all'interno di luoghi preziosi e mai abbastanza valorizzati.

La Chiesetta di S. Margherita di Casatenovo sembra una location poco adatta a un grande evento: 40 posti a sedere e unico effetto speciale lo splendido affresco quattrocentesco della piccola abside, ben raccontato al curioso pubblico dagli esperti di Brig. Ma è la qualità nell'intimità a favorire la fruizione di concerti per piccole audience radunate in tre turni successivi. E tutti sono restii ad abbandonare quel piccolo istante di magia che solo certi luoghi e certi momenti magici possono offrire.
Apre martedì 3 luglio il duo Arsene Duevi & Giovanni Falzone. Imperioso cantante del Togo e songwriter capace di toccare le giuste corde il primo, jazzista ormai lanciato nell'Olimpo dei grandi il secondo. I due si raccolgono stretti attorno al piccolo altare per offrire tre set di canzoni mosse dal più leggero e caldo dei venti africani.
Sempre a S. Margherita il giorno successivo i tre turni di concerti sono occupati interamente da Duevi che con una loop station dipinge, con gli incantevoli colori della sua voce, foreste e storie di vita da Mamma Africa, il luogo primigenio da cui tutti proveniamo.
Chiude la trilogia dedicata al Continente nero il partecipato quanto coinvolgente laboratorio di percussioni di Tetè Da Silveira
al Sanmauro, sempre a Casatenovo. Un turbine di energia e partecipazione che ha visto scatenarsi su tamburi e danze un nutrito e motivatissimo quanto eterogeneo gruppo di persone!

Il festival SUONI MOBILI prosegue il 6 luglio con una serie di eventi che incrociano l'Estate a Merate e che si aprono con il doppio spettacolo VITA DA CARTONI / BOLLYWOOD BABILONIA, sonorizzazione dei cartoni animati in Super 8 e suoni
dalla moderna India a cura degli ensemble strumentali di Musicamorfosi.
Sabato 7 luglio inizia la
NOTTE BIANCA DI MERATE con una serie di concerti e performance di Zanko L'Arabe Blanco in combinazione con Arsene Duevi e i SuperCori, gli Hillside Power Trio e tutti i set dei Notturni di Musicamorfosi con Nadio Marenco, Valerio Scrignoli, Andrea Zani, Roberto Zanisi, Elisabetta Citterio, Mariangela Martino e Demetra Fogazza.
Domenica 8 luglio ci si sposta a Cremella (LC) per IL CIELO IN UNA STANZA, omaggio jazz ai cantautori genovesi con lo straordinario quartetto formato d a Francesco Bearzatti, Giovanni Falzone e Andrea Zani.
Fonte: ufficio stampa musicamorfosi
© www.merateonline.it - Il primo network di informazione online della provincia di Lecco