Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione propri e di terze parti per le sue funzionalità e per servizi in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o se vuoi negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca qui. Proseguendo la navigazione nel sito, acconsenti all'uso dei cookie.
ACCETTA
  • Sei il visitatore n° 269.863.019
Vai a:
Il primo network di informazione online della provincia di Lecco
link utili
bandi e concorsi
cartoline
Scritto Giovedì 19 luglio 2012 alle 17:45

Sirone: No del consiglio all'osservazione di Oggiono per la rotatoria del ''Peslago''

Il sindaco di Sirone, Matteo Canali
Non accoglibile. Il consiglio comunale di Sirone ha deciso di respingere l'osservazione presentata da Oggiono con la quale quest'ultimo chiedeva di recepire all'interno del nuovo documento urbanistico (Pgt) lo studio di fattibilità per la realizzazione di una nuova rotatoria a servizio del Peslago.
"Se di rotatoria si dovrà parlare, se ne discuterà su altri tavoli auspicando un coordinamento tra enti"
questa infatti la posizione del sindaco di Sirone Matteo Canali e dell'intero consiglio comunale che avevano già ribadito la volontà di "non fare del comune di Sirone l'ago della bilancia nella diatriba tra Dolzago e Oggiono".
I terreni al confine tra i due comuni, individuati come ambiti agricoli all'interno del PTCP (Piano Territoriale di Coordinamento Provinciale), e sui quali dovrebbe insistere una porzione della rotatoria proposta da Oggiono pertanto resteranno tali, almeno fino a quando non si deciderà di intavolare un discorso a livello provinciale.
Del resto l'ipotesi di realizzare la rotonda al confine con Sirone sembrerebbe per ora essere stata accantonata. Come si ricorderà quest'ultima soluzione era infatti stata avanzata dal comune di Oggiono dopo che era naufragato l'accordo di programma stretto nel 2003 tra quest'ultimo, Dolzago e la Provincia e in tutti questi anni non ancora concretizzato.
A far "saltare" l'accordo era stato il comune di Dolzago che si era rifiutato di accollarsi l'ulteriore aumento dei costi dell'opera legati in gran parte alla realizzazione dei sottoservizi. Tuttavia nel mese di maggio lo stesso comune di Dolzago aveva chiesto di poter tornare a discutere dell'opera e pare che le trattative siano tuttora in corso.
Come noto il comune di Oggiono e la Provincia hanno infatti già confermato la disponibilità a farsi carico in maniera proporzionale dei costi aggiuntivi per quanto riguarda le loro quote. Pare invece che il comune di Dolzago abbia indicato un tetto di spesa. Spetterà ora al tavolo tecnico tentare di rivedere il progetto rimodulandolo in modo da far tornare il diverso quadro economico.
"Per ora nulla è ancora stato ridefinito" commenta il sindaco di Oggiono Roberto Ferrari. "Ma a breve dovrebbero arrivare nuove proposte. Gli incontri tecnici si sono già svolti e la speranza è quella che riescano a far ripartire l'iter".
La priorità resta quindi quella di portare a compimento l'ormai discusso e atteso accordo di programma che non pochi attriti ha creato tra Dolzago e Oggiono. Qualora questo dovesse definitivamente naufragare sul tavolo resterebbero da un lato il citato studio di fattibilità approvato dal comune di Oggiono che coinvolgerebbe marginalmente anche il comune di Sirone (prevedendo la realizzazione di una rotatoria di servizio al Peslago sul proprio territorio, ma molto più vicina al proprio nucleo: in prossimità della ditta Novatex) ), e dall'altro l'ipotesi presentata da Dolzago, favorevole viceversa a un arretramento della rotatoria verso i propri confini, nei pressi del centro commerciale Il Laghetto.
M.M.
© www.merateonline.it - Il primo network di informazione online della provincia di Lecco