Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione propri e di terze parti per le sue funzionalità e per servizi in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o se vuoi negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca qui. Proseguendo la navigazione nel sito, acconsenti all'uso dei cookie.
ACCETTA
  • Sei il visitatore n° 303.964.026
Vai a:
Il primo network di informazione online della provincia di Lecco
link utili
bandi e concorsi
cartoline
Scritto Martedì 24 luglio 2012 alle 17:29

Bulciago: una serata magica con Epi, musicista nato nella tundra

Prosegue il festival Suoni Mobili, la rassegna di musica e cultura ideata da Saul Beretta. Tanti gli eventi nel casatese fino ad oggi. Da segnalare questa sera, presso l'azienda agricola Tre Noci di Sirtori alle ore 21, il concerto di Rafael Roginski che, con la sua chitarra elettrica, cercherà di gettare un ponte tra la cultura ebraica e l'invenzione della preparazione degli strumenti del grande John Cage.




Altri appuntamenti in programma giovedì 26 e venerdì 27 luglio con VOCAL PARADISE. Venerdì 3 agosto a Merate è prevista una serarata che unisce il liscio suonato alla vecchia maniera e la danza contemporanea. Maggiori informazioni si possono trovare sul sito www.suonimobili.it.


Intanto, grande successo per l'evento di mercoledì 18 luglio a Bulciago. Un'atmosfera magica che ha unito bellezza naturale, migrazione, canto e musica quella che si respirava al Santuario dei Morti dell'Avello a Bulciaghetto, un luogo allo stesso tempo sacro e pagano in grado di sprigionare una forte energia.

VIDEO




Protagonista della serata un errante per eccellenza, nato e cresciuto nella tundra mongola e poi trasferitosi in Germania:
Dandarvaanchig Enkhjargal.


Epi, questo il soprannome del cantante e musicista che si è specializzato presso il conservatorio di Ulan Baator dimostrando doti eccezionali sia nel canto tradizionale diplofonico sia nell'uso del morin khuur, un violino verticale a due corde. Lo strumento è dotato di una testa di cavallo, in quanto veniva originariamente usato in battaglia.
Un concerto che ha messo insieme tanti mondi a partire da quella che è una realtà apparentemente lontana, ma che è in grado di entrare subito in sintonia con l'anima ed il corpo di ciascun ascoltatore.


Nonostante la mancanza di risorse soprattutto per l'ambito culturale, l'amministrazione comunale di Bulciago ha comunque scelto di ospitare per il secondo anno consecutivo la rassegna Suoni Mobili. "Siamo entusiasti di proporre questa iniziativa di alta qualità. In questo modo ci apriamo ed usciamo dai nostri confini. Per noi puntare sulla cultura è appagante. Questa serata è stata possibile grazie anche al Consorzio Brianteo Villa Greppi al quale siamo legati" ha detto l'assessore bulciaghese.


Il concerto del 18 luglio è stato l'evento più importante dell'estate bulciaghese, che però prosegue con tante altre iniziative, come lo spettacolo sulla coppia e l'amore in programma venerdì 31 agosto a Villa Taverna nell'ambito della quindicesima edizione del festival "L'ultima luna d'estate".

Da destra l'assessore Raffaella Puricelli e Saul Beretta, direttore artistico di Suoni Mobili

S.A.
© www.merateonline.it - Il primo network di informazione online della provincia di Lecco