• Sei il visitatore n° 345.647.615
Vai a:
Il primo network di informazione online della provincia di Lecco
link utili
bandi e concorsi
cartoline
Scritto Martedì 31 luglio 2012 alle 08:34

Casatenovo: presunti scarichi edili all'ingresso della Valle Nava. Segnalazione di un lettore

CASSINA BRACCHI: CHI VUOL "RIEMPIRE" LA VALLE DELLA NAVA?

Nessun premio per chi risponde esattamente a questa domanda...
Più interessante sapere chi ha autorizzato, in Comune a Casatenovo, i suddetti scarichi, si potrebbe ipotizzare provenienti dai vicini "lavori pubblici" di via S.Biagio. Forse l'ufficio tecnico?
Intrigante, a questo punto, l'ultima domanda: visto che la tutela del territorio, con in primis proprio la Valle della Nava, è uno dei capisaldi del nuovo PGT, come affermato più volte dall'Amministrazione, stiamo assistendo se tutto quanto in ipotesi fosse confermato a comportamenti divergenti tra i Politici e Tecnici?
Qualcuno dal "Palazzo" dovrebbe sentirsi vincolato a dare delle risposte. Grazie.

Sala Alfio
Secondo le notizie e le immagini inviate dal nostro lettore, da qualche giorno a questa parte l'imbocco alla Valle della Nava in frazione Cassina de' Bracchi appare sommerso da cumuli di terra, che potrebbero rappresentare scarti di materiale edile.
Tra i sospetti del lettore, quello che la terra che sommerge l'imbocco alla Valle possa provenire dai vicini lavori pubblici recentemente realizzati in Via San Biagio.

Un paio di immagini dell'ingresso alla Valle Nava ''sommerso'' dalla terra


Se così fosse (e al momento non si ha alcuna certezza) si tratterebbe di un fatto grave. Critiche a questo proposito verso il comune e l'ufficio tecnico, se quest'ultimo avesse autorizzato l'impresa a ''scaricare'' in quel punto, fatto che rappresenta al momento una mera ipotesi del lettore.
''Visto che la tutela del territorio, con in primis proprio la Valle della Nava, è uno dei capisaldi del nuovo PGT, come affermato più volte dall'Amministrazione, stiamo assistendo a comportamenti divergenti tra i Politici e Tecnici?'' afferma Sala nella lettera.
Interpellato sull'argomento il sindaco Antonio Colombo si è detto all'oscuro dell'indesiderato scarico di presunto materiale edile in Valle. ''Personalmente non ho ricevuto alcuna segnalazione, altrimenti avrei invitato gli uffici ad effettuare un sopralluogo'' ha affermato il sindaco che si è riservato di effettuare una verifica sul posto.
© www.merateonline.it - Il primo network di informazione online della provincia di Lecco