• Sei il visitatore n° 352.516.015
Vai a:
Il primo network di informazione online della provincia di Lecco
link utili
bandi e concorsi
cartoline
Scritto Domenica 19 agosto 2012 alle 15:09

Malgrate: appuntamento musical-culturale il 25

Invenzioni e inventori a Malgrate e dintorni
Sabato 25 agosto, ore 21
Malgrate, cortile di Palazzo Agudio
"Candido" e l'ottimismo - Viaggio poetico-musicale fra signori illuminati e illustri letterati


Sabato 25 agosto, nell'ambito della manifestazione "Invenzioni e inventori a Malgrate e dintorni" (che ha visto la collaborazione tra il Comune di Malgrate, l'Associazione Culturale "Il Melabò", il Consiglio della Regione Lombardia, la Provincia di Lecco, l'ACEL e la Banca Popolare di Sondrio) il cortile di Palazzo Agudio, sede del Comune di Malgrate, ospiterà lo spettacolo «"Candido" e l'ottimismo - Viaggio poetico-musicale fra signori illuminati e illustri letterati».
Sulla scena troveremo gli attori Gianfranco Scotti e Sara Zoia, il soprano Daniela De Francesco, il tenore Livio Scarpellini e il pianista Roberto Fumagalli; saranno loro ad accompagnarci alla scoperta di quell'effervescente clima culturale che tra Settecento e Novecento ha reso possibile la nascita, nel piccolo paese di Malgrate, di numerosi inventori tra i quali spiccano l'ingegnere Tommaso Agudio con le sue innovazioni nel trasporto ferroviario e Pietro Vassena con le sue mille geniali invenzioni e il suo famoso C3. La manifestazione "Invenzioni e inventori a Malgrate e dintorni" ha già preso il via lo scorso mese di aprile con lo spettacolo "Un dì all'azzurro spazio - Viaggio poetico-musicale fra ascese montane e profondità marine", dedicato proprio ai due più importanti inventori di Malgrate , e con la realizzazione di una mostra a tema dedicata agli inventori e alle invenzioni che, allestita nella prestigiosa Quadreria di Malgrate, ha visto il felice incontro tra i giovani allievi delle scuole d'arte Medardo Rosso e Collegio Volta e alcuni artisti professionisti provenienti dal nostro territorio. Il numeroso pubblico che ha visitato la mostra ha peraltro avuto la possibilità di votare i "lavori" ritenuti più belli o più originali o più significativi. Ebbene, sabato sera in apertura di spettacolo, saranno resi pubblici i risultati di queste votazioni e sarà possibile vedere le tre opere che hanno ottenuto il maggior gradimento.
Nello stile del Melabò, lo spettacolo «"Candido" e l'ottimismo - Viaggio poetico-musicale fra signori illuminati e illustri letterati» si regge su un testo critico realizzato da Giuseppe Leone e Roberto Zambonini che , tra poesia prosa e musica, ci farà entrare nel salotto dell'illuminato prelato Giuseppe Candido Agudio dove incontreremo gli intellettuali, tra loro Giuseppe Parini, che gravitavano attorno all'Accademia dei Trasformati, ci farà partecipe delle bizzarrie del letterato e giornalista Giuseppe Baretti, ci farà incontrare alcuni scapigliati come Ghislanzoni e Arrigo Boito, ci farà ascoltare poesie di Parini accanto a quelle di Antonio De Curtis (in arte Totò) e quelle arie e quelle musiche (con la presenza di compositori come Mozart e Ponchielli) che risuonavano nei salotti della nobiltà prima e della borghesia poi. Insomma, un viaggio a ritroso nel tempo alla ricerca di quel clima culturale malgratese che ha probabilmente favorito lo sviluppo della scienza e la nascita di numerosi inventori.

L'ingresso allo spettacolo è libero.
© www.merateonline.it - Il primo network di informazione online della provincia di Lecco