• Sei il visitatore n° 344.882.068
Vai a:
Il primo network di informazione online della provincia di Lecco
link utili
bandi e concorsi
cartoline
Scritto Mercoledì 14 novembre 2012 alle 08:57

Parco del Curone: ok all’ampliamento su Missaglia. Pasquini (Provincia) dice "no"

È stata discussa e poi approvata quasi all'unanimità durante l'assemblea della Comunità svoltasi lunedì sera presso la sede di Cascina del Butto, la proposta di ampliamento del Parco di Montevecchia e della Valle del Curone in zona sud-ovest nel comune di Missaglia, avanzata tramite delibera dal primo cittadino Bruno Crippa e dalla giunta comunale ed arrivata agli uffici dell'Ente come una richiesta di collaborazione atta a "permettere di procedere celermente alla predisposizione di una documentazione tecnica e tesa alla valorizzazione delle peculiarità ambientali di porzioni significative di Missaglia e del suo territorio".

Bruno Crippa, Sandro Capra, Eugenio Mascheroni e Michele Cereda

La zona, che potrebbe dunque essere interessata da quello che, dal punto di vista dei membri della Comunità, del presidente Eugenio Mascheroni , del direttore Cereda e dei rappresentati delle Associazioni è stato definito come un auspicabile ampliamento, è quella corrispondente alla porzione sudoccidentale del territorio comunale missagliese, in corrispondenza delle valli della Nava e della Lavandaia. Trattasi di un'area con una elevata valenza paesaggistica, data anche la presenza di corridoi ecologici in corrispondenza delle valli boscate e dei torrenti che, proprio considerati tali aspetti nonché la "sostanziale omogeneità di questo territorio con le aree già interne al Parco" è stato ritenuto opportuno di inserire nel perimetro del Curone in modo da garantirne la massima tutela. A richiesta accolta da tutti i presenti - ad eccezione del rappresentante della Provincia Pasquini, che ha espresso voto negativo riservandosi di rivalutare la questione dopo il palesamento del parere dei cittadini - dovrà dunque partire l'iter per il quale verranno dapprima stabiliti i confini precisi dell'area interessata, farà dunque seguito una conferenza programmatica convocata dal Parco con il coinvolgimento di tutti i soggetti competenti per il territorio ed, infine, si procederà con l'invio dei documenti in Regione, la quale potrà provvedere all'istruttoria e, quindi, all'ampliamento tramite legge.

Tiengo Angelo assessore di Osnago, Ghezzi Renato sindaco di Viganò, Bruno Crippa sindaco di Missaglia, Sandro Capra sindaco di Montevecchia, Davide Maggioni sindaco di Sirtori, Paola Panzeri sindaco di Perego, Massimiliano Vivenzio vicesindaco di Merate

Durante questa procedura, come ha ricordato il direttore del Parco Michele Cereda, si invitano i comuni a valutare la possibilità di altre variazioni del perimetro in ampliamento; "potrebbero inoltre essere definite modeste variazioni nel perimetro del parco regionale e del parco naturale, per un miglioramento della razionalità pianificatoria complessiva".
Si tratta dunque, di una proposta evasa dal comune di Missaglia con lo scopo di favorire al meglio la conservazione dei valori ambientali e paesaggistici e, come ha sottolineato il primo cittadino Bruno Crippa, questa primissimo step che di fatto si è compiuto con l'approvazione in sede d'assise dell'ipotesi di ampliamento, seguirà un percorso fortemente partecipativo con la cittadinanza.
© www.merateonline.it - Il primo network di informazione online della provincia di Lecco