Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione propri e di terze parti per le sue funzionalità e per servizi in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o se vuoi negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca qui. Proseguendo la navigazione nel sito, acconsenti all'uso dei cookie.
ACCETTA
  • Sei il visitatore n° 273.369.229
Vai a:
Il primo network di informazione online della provincia di Lecco
link utili
bandi e concorsi
cartoline
Scritto Mercoledì 02 gennaio 2013 alle 09:35

Oggiono, Ferrari replica a Isella sul tema accorpamento servizi. ''Ragioni pratiche''

Roberto Ferrari
Dopo l'intervento del sindaco di Dolzago, Adelio Isella, non si è fatta attendere la replica del collega di Oggiono, Roberto Ferrari, destinatario di critiche sulla questione relativa alle funzioni associate.
Come noto infatti il comune oggionese ha deciso di istituire il nuovo "Corpo di Polizia Locale" che d'ora in poi comprenderà anche i comuni di Annone ed Ello. Evitato invece, l'accordo con Dolzago per ragioni di natura "pratica": il problema della sicurezza della SP51 che taglia in due il comune (che operativamente richiederebbe un grosso impegno da parte degli agenti) unito al fatto che l'amministrazione dolzaghese a fronte della richiesta di uno sforzo in più da parte del Comando avrebbe messo a disposizione un unico agente, quello attualmente in forze.
Argomentazioni che non convincono il sindaco Isella secondo il quale si tratterebbe più che di questioni pratiche, della volontà di escludere dall'accordo Dolzago.
E ora è Ferrari a replicare. Ecco di seguito il suo intervento:
Non avrei voluto concludere l'anno con delle inutili polemiche ma il collega Isella pare non perdere mai l'occasione.
Le mie risposte a precisa domanda sul perché non si fosse percorsa l'unione del servizio di Polizia Locale anche con Dolzago sono state di carattere puramente tecnico e sono state quelle che mi sono state fornite dal Comandante della Polizia Locale, preoccupato del fatto di aggiungere un importante tratto di strada provinciale SP 51 a quello già di competenza, con le problematiche connesse all'incidentalità ed alla gestione amministrativa che ne deriva.
Probabilmente io sarò poco informato sul numero di agenti in servizio a Dolzago, ma Isella non conosce il lavoro amministrativo che c'è in un Comando di Polizia Locale.
Riprova ne è il fatto di citare il numero di telecamere istallate per monitorare il territorio.Le telecamere non evitano gli incidenti. Certo aiutano in altre indagini, come i furti, che sono però svolte principalmente dai Carabinieri.
Tutto questo per ribadire che la scelta è stata fondamentalmente basata su questioni pratiche.
Certo l'esperienza della fatica nella gestione dell'istituto comprensivo con Dolzago (e non con gli altri Comuni) non ha aiutato.
Da ultimo dico al collega che se non gli è stato così facile trovare soggetti con cui convenzionare la gestione delle funzioni si faccia anche un esame di coscienza. Forse il problema non sono sempre e solo gli altri!

Roberto Paolo Ferrari
Articoli correlati:
31.12.2012 - Dolzago, accorpamento servizi: ''Ferrari è poco informato. La sua è stata una scelta''
© www.merateonline.it - Il primo network di informazione online della provincia di Lecco