Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione propri e di terze parti per le sue funzionalità e per servizi in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o se vuoi negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca qui. Proseguendo la navigazione nel sito, acconsenti all'uso dei cookie.
ACCETTA
  • Sei il visitatore n° 269.477.044
Vai a:
Il primo network di informazione online della provincia di Lecco
link utili
bandi e concorsi
cartoline
Scritto Lunedì 21 gennaio 2013 alle 15:56

Viganò: dopo 6 anni il dott. Blandino lascia la segreteria. Ipotesi di nuove  convenzioni

Con decorrenza 1° dicembre 2012 l'avvocato Mario Blandino, titolare della segreteria convenzionata fra i Comuni di Viganò e Merate, è stato nominato segretario comunale titolare presso l'amministrazione di Corsico, cittadina alle porte di Milano.
Di conseguenza l'incarico in essere presso le amministrazioni di Viganò e Merate è venuto a mancare con la fine dello scorso anno, salvo mantenere la reggenza a scavalco presso i due enti brianzoli sino al 31 gennaio 2013. Entro questa data, dunque, i sindaci Ghezzi e Robbiani dovranno identificare nella figura di un nuovo professionista il ruolo di segretario rimasto "vacante" dalla partenza di Mario Blandino, salutato dal consiglio comunale viganese nel corso dell'ultima seduta con un sincero slancio di gratitudine e amicizia per il lavoro svolto in questi anni.




Secondo da sinistra il segretario comunale Mario Blandino, tra il sindaco Ghezzi e l'assessore Cazzaniga

“Il Segretario dott. Mario Blandino ci lascia per un incarico di livello superiore, in un Comune di quasi quarantamila abitanti
- ha commentato il sindaco Renato Ghezzi - per noi è certamente una perdita, ma anche un onore di aver avuto per tanti anni, sin dall’inizio della nostra avventura di amministratori, per un’intera legislatura e un buon pezzo della seconda, un Segretario completo in ogni settore della Pubblica Amministrazione.
Sono oltre sei anni che lavoriamo assieme, è stata una stupenda avventura, anni di lavoro intenso, di fatiche, di soddisfazioni, credo che il ritmo impresso all’attività tenuto in questi anni difficilmente lo supereremo nel futuro.
Insieme abbiamo raggiunto risultati che hanno cambiato il volto al paese, la sua competenza ci ha permesso di affrontare situazioni pesanti e risolverle, situazioni ereditate, è come se avessimo amministrato sistemando il passato, e lavorando a progettare il nuovo, un doppio lavoro.
Certo a noi dispiace che ci lasci, sarei un bugiardo non ribadirlo, ma siamo sicuri che il rapporto instaurato con lui, improntato alla lealtà alla reciproca responsabilità, alla fiducia, non si perde, sono beni che restano, in quanto ci hanno permesso una crescita professionale e umana reciproca, tutto questo lo ritroveremo sempre”.


IMG_2725.JPG

Numerosi attestati di riconoscenza sono provenuti da diversi consiglieri, da Giuliano Spreafico agli assessori Stefano Cazzaniga e Fabio Bertarini, passando per il gruppo di minoranza guidato da Christian My.
Sorpreso per cotanti saluti lo stesso segretario Blandino, che ha ricordato negli anni trascorsi a Viganò un'esperienza unica caratterizzata da un paese unico nel suo genere: "i problemi che ho trovato a Viganò non li non ho trovati in nessuna altra realtà anche di dimensioni maggiori. Le questioni più difficili sono state affrontate e risolte, grazie alla voglia di legalità di questa amministrazione di risolvere i problemi dei cittadini nel totale rispetto delle leggi. E’ stata per me una crescita professionale e umana. Il problema più urgente da risolvere è la pesante cappa della burocrazia che a volte scoraggia e frena i risultati, ma sono sicuro che non ci perderemo, e idealmente siamo sulla strada di un impegno leale e di forte legalità nel quotidiano operare. Saluto i tanti cittadini che ci hanno seguito nei Consigli Comunali dimostrando una voglia di partecipazione al bene comune e del proprio paese”.

Ancora da definire il futuro della segreteria comunale viganese e di quella meratese, legate appunto dalla medesima convenzione che le univa alla figura del dott. Blandino.
Tra le ipotesi sul tavolo figura, tra le altre, una nuova convenzione tra le due amministrazioni e la nomina di un nuovo professionista che andrebbe semplicemente a sostituire quello uscente.
"Mi sono visto un paio di volte con il sindaco Robbiani per capire le reali possibilità di rifare una convenzione sul modello di quella esistente - ha continuato Ghezzi - qualora non dovessimo trovare nessun nuovo segretario la situazione si complicherà inevitabilmente, soprattutto per Viganò che non dispone delle risorse per pagarsi un segretario di tasca propria e di Comuni vicini con la presenza di segretari "part time" o comunque con delle ore settimanali a disposizione. La soluzione definitiva in questo senso potrebbe essere rappresentata da un accorpamento, a livello del casatese, delle funzioni di segreteria comunale ma si tratta di un progetto di non facile attuazione, almeno nell'immediato".
R.B.
© www.merateonline.it - Il primo network di informazione online della provincia di Lecco