Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione propri e di terze parti per le sue funzionalità e per servizi in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o se vuoi negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca qui. Proseguendo la navigazione nel sito, acconsenti all'uso dei cookie.
ACCETTA
  • Sei il visitatore n° 270.294.227
Vai a:
Il primo network di informazione online della provincia di Lecco
link utili
bandi e concorsi
cartoline
Scritto Sabato 02 febbraio 2013 alle 00:33

Negli ultimi mesi nel mirino dei ladri i negozi di bici del territorio: Biciaio, Ram, Maggioni

Gli episodi di furti ai danni di rivendite di biciclette si sono susseguiti l'uno dopo l'altro negli ultimi mesi, sia nel casatese che nel meratese.
Proprio in città a finire nel mirino dei malviventi era stato, lo scorso autunno, il Biciaio.
Nella notte tra mercoledì 28 e giovedì 29 novembre, ignoti si erano portati nei pressi della rivendita che si trova lungo la 342dir in località Cicognola. Qui con degli arnesi appositi avevano forzato la saracinesca del negozio, facendo entrare in funzione l'allarme. Temendo di venire scoperti i ladri avevano preferito abbandonare l'obiettivo e darsi alla fuga.
Non era andata così solamente qualche settimana prima, tra il 5 e il 6 novembre. In questo caso nonostante l'attivazione del sistema di sicurezza, i ladri avevano proseguito nella loro azione delittuosa riuscendo poi a fuggire con 4 biciclette, del valore complessivo di 13mila euro, prima dell'arrivo delle forze dell'ordine.


Nel casatese invece, sempre a novembre, era stato ''violato'' per ben due volte il negozio Ram Bike, di recente apertura sulla provinciale 51 tra Campofiorenzo e Rogoredo.
Un ''colpo'' che risale alla notte tra il 21 e il 22 novembre quando, intorno alle ore tre, i malviventi avevano abbattuto la vetrata dell'attività commerciale. Nonostante l'attivazione del sistema di allarme, gli intrusi erano riusciti ad arraffare alcune biciclette, ma per la fretta si erano dileguati, cercando riparo nei boschi della zona.
Sul posto nel giro di pochi minuti erano intervenuti i militari della stazione di Casatenovo, riusciti a individuare i colpevoli che però erano riusciti a dileguarsi nel nulla. Nella fretta si erano disfati di due velocipedi, tra l'altro quelli più costosi, dal valore complessivo di 12mila euro. Oltre a questi erano state individuate dai militari altre tre biciclette, quindi ai ladri ne era rimasta soltanto una.


La settimana precedente ancora un tentativo di furto di biciclette nel casatese, questa volta ai danni del negozio Cicli Maggioni di Monticello, sulla provinciale 51, già più volte in passato, bersaglio dei malviventi.
Come non citare infine, il negozio Cicli Sala di Oggiono, finito nel mirino dei ladri la scorsa notte dopo un precedente ''colpo'' registrato a novembre.
© www.merateonline.it - Il primo network di informazione online della provincia di Lecco