Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione propri e di terze parti per le sue funzionalità e per servizi in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o se vuoi negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca qui. Proseguendo la navigazione nel sito, acconsenti all'uso dei cookie.
ACCETTA
  • Sei il visitatore n° 303.971.097
Vai a:
Il primo network di informazione online della provincia di Lecco
link utili
bandi e concorsi
cartoline
Scritto Lunedì 11 febbraio 2013 alle 13:06

Il Papa lascia il pontificato per età e salute. Presto il conclave

''Sento il peso dell'incarico. Lascio per il peso dell'età. Consapevole della gravità del mio atto'' e indica il 28 febbraio per il termine del Pontificato e chiede un Conclave per l'elezione del successore.

L'annuncio è stato dato dallo stesso Pontefice, in latino, durante il concistoro per la canonizzazione dei martiri.
''Carissimi Fratelli, vi ho convocati a questo Concistoro non solo per le tre canonizzazioni, ma anche per comunicarvi una decisione di grande importanza per la vita della Chiesa. Dopo aver ripetutamente esaminato la mia coscienza davanti a Dio sono pervenuto alla certezza che le mie forze, per l'età avanzata, non sono più adatte per esercitare in modo adeguato il ministero petrino. Nel mondo di oggi, soggetto a rapidi mutamenti e agitato da questioni di grande rilevanza per la vita della fede, per governare la barca di san Pietro e annunciare il Vangelo, è necessario anche il vigore sia del corpo, sia dell'animo, vigore che, negli ultimi mesi, in me è diminuito in modo tale da dover riconoscere la mia incapacità di amministrare bene il ministero a me affidato. Dal 28 febbraio 2013, alle ore 20, la sede di Roma, la sede di San Pietro, sarà vacante e dovrà essere convocato, da coloro a cui compete, il Conclave per l'elezione del nuovo Sommo Pontefice''.

Allo sgomento e allo stupore anche delle alte cariche cardinalizie si affianca ora l'interrogativo su chi sarà il successore e, come sempre, inizia la tradizionale lista di nominativi "papabili" a succedergli tra cui ci sarà certamente il meratese card. Gianfranco Ravasi.

© www.merateonline.it - Il primo network di informazione online della provincia di Lecco