• Sei il visitatore n° 353.340.719
Vai a:
Il primo network di informazione online della provincia di Lecco
link utili
bandi e concorsi
cartoline
Scritto Sabato 23 febbraio 2013 alle 16:18

Molteno: il paese accoglie d.Massimiliano sostituirà d.Pietro fino al prossimo luglio

Resterà in paese fino al prossimo mese di luglio, in attesa di sviluppi del quadro clinico di don Pietro Orsi. Dopodiché la Curia prenderà una decisione sul da farsi.
La Comunità Pastorale San Martino e Benedetto, comprendente le parrocchie di Molteno, Sirone e Garbagnate Monastero ha
don Pietro Orsi
accolto nei giorni scorsi don Massimiliano Bianchi, giunto in paese come vicario e temporaneo sostituto del parroco di Molteno don Orsi che, come noto, si trova ancora ricoverato presso il reparto di neurochirurgia dell'Ospedale di Lecco.
Le condizioni di salute del sacerdote sono infatti sotto il costante controllo dei medici dallo scorso 30 novembre, quando don Pietro venne colto da un malore improvviso durante la celebrazione della santa messa mattutina.
In questi mesi la comunità religiosa e civile di Molteno ha atteso con apprensione un miglioramento del quadro clinico del sacerdote 54enne, giunto in paese poco più di un anno fa, ma purtroppo il religioso non è ancora nelle condizioni di riprendere il proprio posto alla guida della parrocchia moltenese.
E nel frattempo, come noto, con la temporanea indisponibilità di don Pietro per la Comunità Pastorale dei Santi Martino e Benedetto si è aperto un problema di carenza di sacerdoti: all'attivo infatti in questi mesi è rimasto soltanto il prevosto di Sirone e vicario della pastorale don Gianluigi Rusconi, affiancato da don Giovanni Bergami, anziano sacerdote residente a Brongio. Una situazione che, come si ricorderà, aveva costretto la pastorale a sospendere le benedizioni natalizie a Molteno e Brongio.
E proprio per le crescenti difficoltà logistiche legate all'assenza del sacerdote nel mese di dicembre si era tenuto un incontro presso la Curia milanese proprio allo scopo di valutare la situazione e prendere in considerazione l'ipotesi di una nuova nomina.
Come dicevamo nessuna decisione definitiva in proposito è ancora stata presa ma la Curia ha deciso di inviare in paese un sostituto che fino al prossimo mese di luglio affiancherà don Gianluigi Rusconi nello svolgimento delle proprie mansioni religiose in attesa che una definizione del quadro clinico di don Pietro possa consentire di capire il da farsi.
M.M.
© www.merateonline.it - Il primo network di informazione online della provincia di Lecco