• Sei il visitatore n° 361.816.504
Vai a:
Il primo network di informazione online della provincia di Lecco
link utili
bandi e concorsi
cartoline
Scritto Venerdì 17 maggio 2013 alle 01:10

Rinviato al 20 giugno il processo a Barone e Perego per ''truffa''

Potrebbe concludersi con un accordo risarcitorio tra le parti il procedimento penale per truffa, apertosi nei mesi scorsi dinnanzi al tribunale monocratico di Lecco, a carico di Giovanni Barone e Ivano Perego, rispettivamente liquidatore e titolare della Perego Strade, la nota società edile di Tremoncino di Cassago dichiarata fallita nel 2009 e balzata agli “onori della cronaca” anche nazionale nell’ambito dell’operazione Infinito sulle infiltrazioni mafiose nel nord Italia. Nella mattinata di giovedì 16 maggio, il processo celebrato dinnanzi al giudice Giudo Lomacci e generato, lo ricordiamo, dalla presunta emissione da parte degli imputati di un assegno da 10.000€ “falso” in quanto non appoggiato a nessun conto per saldare un debito nei confronti di un fornitore, avrebbe previsto,infatti, l’audizione di Giovanni Barone (Ivano Perego aveva rinunciato a essere “esaminato” nel corso di una precedente seduta) "saltata" però per il legittimo impedimento di uno dei difensori che ha fatto quindi “slittare” il tutto. Prima della scelta della nuova data ( poi fissata per il 20 giugno) è però stato chiesto al Tribunale del tempo per provare a determinare un ipotetico risarcimento che potrebbe “risolvere” la questione.

Articoli correlati:
Cassago: Ivano Perego, già in carcere, si  presenta in aula  per rispondere di 'truffa

Cassago:Ivano Perego e Giovanni Barone  accusati di truffa in un nuovo procedimento

© www.merateonline.it - Il primo network di informazione online della provincia di Lecco