• Sei il visitatore n° 338.783.339
Vai a:
Il primo network di informazione online della provincia di Lecco
link utili
bandi e concorsi
cartoline
Scritto Venerdì 19 luglio 2013 alle 09:21

Sull'acqua Casateonline parteggia per una parte politica (Lega-Sel). I sindaci seri non accettano che il CdA Idrolario faccia quel che vuole

Qualche giorno fa il direttore di Merate/Casate on line mi ha invitato ad "avere il buongusto di non replicare" (oiboh!) ad una

sua personale interpretazione della vicenda acqua pubblica, sempre più diventata una querelle politica dove Lega di Merate e SEL di Mandello devono mostrare i loro atrofizzati muscoli.
Ho obbedito per non intaccare il torpore del bollettino web, oramai chiaramente di propaganda elettorale, alquanto anticipata (basta leggere la direttiva del direttore "ci sono Comuni che fanno il bene dei cittadini, ad esempio Merate e Mandello, e quindi votate i loro sindaci, e gli altri disgraziati che fanno i loro porci comodi o farlocchi interessi di partito" (Direttore! Siamo tutti adulti e vaccinati).
"Per i Sindaci del Centrosinistra ci vorrebbe uno psicanalista", tuona il nostro Direttore. Ma sentite questa. Oggi erano convocati tutti i Sindaci per decidere sull'affidamento dell'acqua pubblica. Una decisione importantissima nell'interesse dei cittadini. E' stata presentata una proposta sul come fare, approvata all'unanimità dal direttivo dell'ATO, e quindi votata anche dai Sindaci di Merate (Robbiani) e Mandello (Mariani). In sala Ticozzi a Lecco però i Sindaci di cui sopra non si sono presentati. Hanno mandato i loro vice, che hanno votato contro a quanto loro stessi avevano approvato. Chi ha bisogno dello psicanalista?
Merate on Line continui pure a parteggiare a priori e in modo spudoratamente elettorale per chi vuole, ma i lettori devono sapere che la quasi totalità dei Sindaci si sta impegnando seriamente e sta facendo sforzi enormi per far funzionare bene la gestione dell'acqua pubblica. La stragrande maggioranza dei Sindaci non accetta che i Consigli di Amministrazione (vds. Idrolario) decidano per cavoli loro di mettere a gara il Servizio Idrico (come sta purtroppo avvenendo), con il rischio che partecipino anche i privati e che i dipendenti di Idroservice vadano a spasso. Qui si scopre chi è per l'acqua pubblica e chi la butta solo in politica. Qualcuno può votare tranquillamente, come i Sindaci osannati da Merate On Line hanno fatto, a favore di un bilancio di Idrolario con 2 milioni e mezzo di perdita. Io tranquillamente no. Perché alla fine dovranno pagare i cittadini.
Come diceva il carissimo Totò "E' la somma che fa il totale".

Mario Tentori
Sindaco di Barzago
E' stato detto e scritto dagli esperti incaricati dalle stesse società idriche tutto quanto c'era da dire e scrivere. Chi ha voglia di leggere i pareri che univocamente sconsigliano di seguire la strada imboccata dalla maggioranza dei sindaci trova proprio - e solo - su merateonline i testi originali. Noi non facciamo propaganda politica, ma il cervello per capire che cosa sta accadendo lo usiamo. Tentori, con la figlia improvvisamente diventata parlamentare del PD senza aver mai fatto gavetta in un Consiglio comunale è già assolto, per aver commesso il fatto a maggior gloria del partito.
Una risposta però, su un punto va data perchè, come diceva il carissimo Toto: "CCa nisciuno è fesso". Sa Tentori perchè Idrolario ha perso due milioni e mezzo?
Perchè senza gara è stato affidato il servizio di incasso delle bollette a Lario Reti alla stratosferica cifra annua di oltre 10 milioni e perchè è stato bocciato l'adeguamento tariffario nel 2012 che poi, dalle stesse persone che lo hanno bocciato, è stato nuovamente reclamato e, udite udite, addirittura con effetto retroattivo, cioè al 2012. Così, avete detto voi, si risana il bilancio. Tentori chi ha bisogno dello psicanalista?

Claudio Brambilla
.
© www.merateonline.it - Il primo network di informazione online della provincia di Lecco