• Sei il visitatore n° 345.647.842
Vai a:
Il primo network di informazione online della provincia di Lecco
link utili
bandi e concorsi
cartoline
Scritto Venerdì 30 agosto 2013 alle 17:41

Barzago: proiettili nella posta al consigliere di minoranza Massimo Rossi, ex lega Nord

Il consigliere Massimo Rossi
Due proiettili calibro 6,35. Li ha trovati nella cassetta della posta questa mattina, intorno alle 9.30, l'olginatese Massimo Rossi residente da diversi anni sul lungolago del paese. Un gesto intimidatorio che non è il primo di questa estate nei suoi confronti, e di cui il destinatario non si dice particolarmente preoccupato. "Dall'inizio della stagione ad oggi ho trovato 5 volte le gomme posteriori della mia auto tagliate. Ora questi proiettili, che non si trovavano in una busta ma erano stati messi sciolti nella cassetta. Non saprei dire da quanto fossero lì, ho ritirato la posta ieri mattina dopo alcuni giorni che non lo facevo". Una ipotesi su chi potrebbe essere l'autore del grave gesto Massimo Rossi, molto noto anche a Barzago dove è stato candidato sindaco alla scorsa tornata elettorale per la lista "Barzago per la Libertà", ce l'ha. "Credo si tratti di questioni legate alla mia attività politica. Ma non ho alcuna prova per fare accuse a qualcuno. Mi sono limitato a denunciare i fatti, intimidazioni che non penso porteranno a qualcosa di più. Se sono preoccupato? Direi proprio di no". L'ex esponente del Carroccio, "epurato" dalla Lega Nord e ora a capo del gruppo di minoranza "Lega Barzago", è anche segretario dell'Unione Padana Alpina. "Forse anche questo c'entra qualcosa con quanto accaduto, evidentemente c'è qualcuno che vuole spaventarmi". Sui fatti
indagano i Carabinieri della compagnia di Merate, che stanno effettuando opportuni accertamenti sulle cartucce rivenute tra la posta di casa.

R.R.
© www.merateonline.it - Il primo network di informazione online della provincia di Lecco