Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione propri e di terze parti per le sue funzionalità e per servizi in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o se vuoi negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca qui. Proseguendo la navigazione nel sito, acconsenti all'uso dei cookie.
ACCETTA
  • Sei il visitatore n° 270.296.326
Vai a:
Il primo network di informazione online della provincia di Lecco
link utili
bandi e concorsi
cartoline
Scritto Venerdì 20 settembre 2013 alle 14:22

Castello: domenica tanti amici in paese per il 1°memorial in ricordo di Mattia Fumagalli

Una giornata dedicata al calcio, lo sport che tanto amava e che ha praticato per anni. E' così che gli amici e i familiari hanno deciso di ricordare Mattia Fumagalli, 16enne di Castello Brianza morto l'anno scorso a seguito di un tragico incidente mentre si trovava in sella alla sua moto.

Mattia Fumagalli

A un anno dalla scomparsa la Polisportiva di Castello, associazione di cui il padre Roberto è parte attiva come volontario e in cui lo stesso Mattia ha giocato per anni, e il Comune hanno infatti deciso di organizzare la prima edizione del memorial in suo ricordo, previsto per questa domenica, 22 settembre. Un appuntamento a cui saranno presenti tutti - gli amici, i parenti, i genitori Roberto ed Elena con la sorella e i compagni di squadra e di scuola, quegli studenti dell'istituto Badoni di Lecco con cui Mattia condivideva le proprie giornate - dandosi appuntamento alle 10.30 presso la chiesa parrocchiale di Castello per la celebrazione della santa messa in suo ricordo.
Da lì i ragazzi si sposteranno al cimitero per posare mazzi di fiori sulla tomba dell'amico e dopo il pranzo comunitario in oratorio, a partire dalle 14.45 prenderà il via il torneo di calcio in suo ricordo. Tre in particolare saranno le squadre presenti sul campo, tutte realtà a cui Mattia, grande appassionato di moto e di calcio, era particolarmente legato: la polisportiva Aurora di Olgiate Molgora, in cui aveva giocato per qualche anno, la polisportiva di Castello, di cui era ancora membro attivo e di cui fa parte anche il padre come volontario, e la squadra organizzata dagli amici e compagni di scuola dell'istituto Badoni.
Quella di Mattia del resto è stata una scomparsa che ha lasciato un profondo vuoto non soltanto tra amici e familiari ma in tutta la comunità di Castello, sconvolta da una tragedia difficile da accettare. Una scomparsa prematura, avvenuta in via Corsica a Dolzago nell'agosto 2012, mentre il 16enne era in sella alla sua Husqvarna 125: superato il passaggio pedonale rialzato nei pressi dell'ex farmacia il giovane aveva infatti perso improvvisamente il controllo della moto, stramazzando al suolo. A nulla erano valsi il casco e il tentativo disperato dei sanitari di rianimarlo. La vita di Mattia si era spenta lì, su quei blocchi di porfido, sotto gli occhi increduli di parenti e amici. Ma il suo ricordo ancora vive: "La sua scomparsa è stata una tragedia che ha sconvolto tutti" spiega il referente della polisportiva castellese Maurizio Bonfanti. "Per questo abbiamo pensato di organizzare un memorial di calcio, lo sport che tanto amava. Per noi è semplicemente un modo per ricordarlo ed esprimergli ancora tutto il nostro affetto".
© www.merateonline.it - Il primo network di informazione online della provincia di Lecco