Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione propri e di terze parti per le sue funzionalità e per servizi in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o se vuoi negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca qui. Proseguendo la navigazione nel sito, acconsenti all'uso dei cookie.
ACCETTA
  • Sei il visitatore n° 303.745.191
Vai a:
Il primo network di informazione online della provincia di Lecco
link utili
bandi e concorsi
cartoline
Scritto Venerdì 20 settembre 2013 alle 16:42

Il Consorzio non ha alcuna competenza sulla scuola e sulla viabilità, ma da quest'anno abbiamo contribuito ad alleggerire il traffico, con la razionalizzazione delle linee

Enzo Bruni
Gentile direttore,
Le chiedo cortesemente un po di spazio per rispondere alla signora Ghezzi.
Conosco Antonella da circa 40 anni quando veniva alloratorio di Casatenovo per giocare al pallone, unica coraggiosa ragazzina tra tanti maschi.
Molti anni dopo l'ho rivista come efficiente impiegata del Comune di Missaglia, ove per alcuni anni sono stato consigliere comunale.
Non siamo mai stati amici nel vero senso della parola, ma la ricordo come una persona pacata e di carattere gentile tanto che mi sembra doveroso da parte mia risponderle in modo analogo benché alcune sue affermazioni sul Consorzio Brianteo Villa Greppi siano, oltre che errate, quantomeno ingenerose.
Riassumiamo: il consorzio nacque nel 1974 per dare la possibilità agli studenti brianzoli di frequentare una scuola superiore senza dover andare a Monza, Lecco, Como o addirittura Milano.
La scuola per circa 20 anni ebbe sede proprio nella Villa Greppi; poi, allinizio degli anni 90 venne terminata la costruzione delledificio ove tuttora ha sede la scuola.
Ledificio scolastico, costruito sul terreno del Consorzio ceduto in comodato gratuito alla Provincia, è gestito da questultima così come accade per tutte le scuole superiori.
Da quando ci fu il passaggio alla Provincia, il Consorzio, come ovvio, non ebbe più alcun titolo nella gestione della scuola (edificio) e tanto meno si occupò della viabilità automobilistica, che spetta per legge ad altri Enti.
Il Consorzio, però, si occupa da sempre del trasporto scolastico locale (di cui ha usufruito anche la figlia della signora Ghezzi) che, negli anni, ha permesso a migliaia di ragazzi di utilizzare, ad un prezzo agevolato, le linee di trasporto organizzate dal Consorzio (che quindi per anni si è accollato un oneroso passivo).
Da quest'anno scolastico, comunque, il CdA del Consorzio da me presieduto ha ridotto tali linee di trasporto da 10 a 6 senza peraltro causare alcun disagio agli studenti utenti e dando un significativo taglio al relativo passivo.
Quindi, replicando alle precise parole della signora Ghezzi, il Consorzio non solo non è tutore (chissà mai cosa intendeva la signora Ghezzi con questa parola!) della scuola, non solo non centra nulla col controllo della viabilità automobilistica ma anzi, proprio quest'anno, ha il merito di aver alleggerito il traffico degli autobus.
Però, ciò che maggiormente spiace è un certo tono, che vorrei definire vagamente sprezzante, verso il Consorzio e le sue attività.
Scrive, infatti, la cittadina di Casatenovo (ne riportiamo il testo per comodità del lettore): Per non parlare poi […] del Consorzio Villa Greppi che vive esclusivamente per gestire tre cose: Consorzio Brianteo (cioè la scuola), manifestazioni culturali per tenere in vita la Villa Greppi e Scuola di Musica (Sic!! Meglio non aprire il capitolo).
A parte il fatto che la gestione di tre cose non è poi così semplice, dire che il Consorzio vive esclusivamente per gestire…il Consorzio fa sorridere, mettere poi tra parentesi cioè la scuola è un grossolano errore.
La signora Ghezzi ha invece sacrosanta ragione quando parla di gestione di manifestazioni culturali per tenere in vita la Villa Greppi: è proprio così! ed io sono orgoglioso, come Presidente, di svolgere questo compito.
Quanto alla Scuola di musica, voglio solo dire che è generalmente apprezzata per lalto livello dellinsegnamento e, comunque, chi segue con un pizzico dattenzione le vicende del Consorzio sa bene quali sforzi stia facendo questo CdA per razionalizzare i costi della Scuola (che hanno già subito un significativo taglio), nonostante le ingiuste critiche che spesso si levano contro di noi.
Un cordiale saluto ad Antonella ed ai lettori.
Articoli correlati:
13.09.2013 - Indignata dal traffico (che si ripete ogni anno) all'uscita dell'istituto Greppi. Perchè gli enti (comune e consorzio) fanno finta di niente?
prof. Enzo Bruni, presidente Consorzio Villa Greppi
© www.merateonline.it - Il primo network di informazione online della provincia di Lecco