Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione propri e di terze parti per le sue funzionalità e per servizi in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o se vuoi negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca qui. Proseguendo la navigazione nel sito, acconsenti all'uso dei cookie.
ACCETTA
  • Sei il visitatore n° 309.976.436
Vai a:
Il primo network di informazione online della provincia di Lecco
link utili
bandi e concorsi
cartoline
Scritto Giovedì 21 novembre 2013 alle 18:03

Prima di abolire le province ci dicano quanto costano consorzi, pirellini, parchi e Regione e a chi si dovranno rivolgere i cittadini

Egregio direttore,
ho letto lo scritto del dott. Mazzeo,che condivido nella sua totalità
Su questo argomento sono intervenuto piu' volte, non entro in merito se eliminare o no le province in quando essendo consigliere provinciale, potrebbe essere letta come difesa dello scranno......ma indipendente da tutto nel 2014 il mio mandato scade pertanto ho la mente sgombra da interessi per il futuro.
IO NON CONDIVIDO le motivazioni adottate dai rottamatori della provincia, e ripeto alcuni concetti.

La lettera del dott Mazzeo chiarisce fino i fondo i costi delle province

QUANTO costano le comunità montane che da anni si vogliono chiudere
QUANTO costano i consorzi doppioni di altri enti
QUANTO costano i parchi
QUANTO costano i consiglieri regionali
QUANTO costano i vari PIRELLINI della regione
QUANTO costano i consiglieri Regionali
QUANTO costano i prefetti

SONO alcune considerazioni che se devono fare
IL PAESE HA BISOGNO DI RIFORME ISTITUZIONALI SERIE, che mettano in discussione tutti gli enti, poi si può dire via le Province, ma prima dobbiamo dire chi svolgerà le loro deleghe, dove andranno a lavorare i dipendenti, che servizio avranno i NOSTRI CITTADINI, che è quello che piu' conta. Errore gravissimo è stata la creazione delle REGIONI  senza affrontare allora il problema Province
LA CONSIDERAZIONE del dott. Mazzeo la trovo piu' che giusta in quanto chiusa la Provincia, chi sarà il loro referente?! La Regione che non risponde... ALTRO pericolo è che alla fine si creerà il vecchio COMPRENSORIO LECCHESE dopo il suo completo Fallimento, quindi ben venga il coinvolgimento dei Sindaci, che già sono massacrati dallo stato. Manca il colpo di grazia!
Grazie per l'ospitalità, che ci permette di far circolare le varie opinioni
Italo Bruseghini
© www.merateonline.it - Il primo network di informazione online della provincia di Lecco