Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione propri e di terze parti per le sue funzionalità e per servizi in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o se vuoi negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca qui. Proseguendo la navigazione nel sito, acconsenti all'uso dei cookie.
ACCETTA
  • Sei il visitatore n° 327.995.261
Vai a:
Il primo network di informazione online della provincia di Lecco
link utili
bandi e concorsi
cartoline
Scritto Venerdì 13 dicembre 2013 alle 15:01

E' necessario fare squadra per superare divisioni. Mettiamo insieme le idee, collaboriamo

Bruno Crippa
Gli interventi del direttore Claudio Brambilla e del sindaco di Casatenovo Antonio Colombo sulla necessità che la Brianza diventi protagonista , mi hanno stimolato queste osservazioni.
Brianza Meratese e Casatese (distinzioni a mio modo di vedere superate) possono benissimo lavorare insieme e andare oltre alle forme di collaborazione che già esistono tra i Comuni: il Parco, Retesalute, conferenze dei Sindaci e così via.
L'hanno fatto recentemente con il "Patto dei Sindaci": 15 Comuni aggregati, per 68.325 abitanti, si sono impegnati ad aumentare l'efficienza energetica e l'utilizzo di fonti energetiche rinnovabili nei loro territori per ridurre del 20% la CO2 per il 2020.
Intendono richiedere finanziamenti all'EEEF (European Energy Efficiency Fund) da 5 milioni a 25 milioni di Euro.
Di qui la necessità di fare gruppo.
Il primo passo, in altre parole la presentazione del progetto preliminare alla "Fondazione Cariplo" per il supporto tecnico, è andato a buon fine.
Tutto ciò si è svolto dal 15 ottobre al 5 dicembre 2013. Ciò dimostra che quando gli interessi sono condivisi, Sindaci e Amministrazioni sanno collaborare.
Il percorso non è finito. E' solo iniziato: ci auguriamo che possa essere portato a termine.
Il programma è stato sottoscritto da tutti i Sindaci, e, tutte le Giunte Comunali hanno deliberato in merito: Missaglia (capofila) Airuno, Brivio, Calco, Cernusco L., Imbersago, Lomagna, Merate, Montevecchia , Olgiate Molgora, Osnago, Padernio d'Adda, Robbiate, Verderio Inferiore, Verderio Superiore.
Sono bastati poco più di 50 giorni per metterci insieme.
Gli interventi interesseranno più di 50 edifici pubblici, scuole, municipi, palestre, impianti sportivi, biblioteche, reti d'illuminazione pubblica.
Di fronte alle attuali e ben note difficoltà finanziarie e di spesa degli Enti Locali è necessario pensare sempre di più ai bandi nazionali e soprattutto a quelli europei dove un Comune della nostra Brianza, da solo, fa fatica ad accedervi, poiché deve far fronte alle complessità delle predisposizioni delle domande alle istituzioni e a tutto il percorso per l'attività di ricerca e di indagini che tali domande comportano.
E' qui che bisogna fare squadra.
La conurbazione ha fatto sì che oggi i nostri Paesi si distinguono dalla segnaletica verticale che indica il loro nome e la necessità di mettere insieme progetti, forme di collaborazione di cui si è parlato, resta indispensabili per il futuro della nostra area.
Ricercare forme di unione per progettare piste ciclabili che non si fermino al confine di un Comune con un altro, o per recuperare il patrimonio storico. Collaborare nella pianificazione urbanistica. Ha ancora senso che ogni singolo Comune approva il proprio Piano di Governo del Territorio anziché pianificarlo su aree più vaste consentendo risparmi di risorse e non solo delle risorse?
Che cosa possiamo fare in vista dell'Expo 2015: "Nutrire il mondo, energie per la vita" , dove sono chiamate in causa le tecnologie, l'innovazione, le culture, le tradizioni (esempio un progetto per recuperare i lavori di una volta, le professioni, l'artigianato che non c'è più), la creatività della nostra Brianza.
Con il "Patto dei Sindaci" abbiamo fatto un salto di qualità.
Non perdiamoci di vista.
Pensiamo a nuove forme di collaborazione. Mettiamo insieme le nostre idee.
Bruno Crippa - Sindaco di Missaglia
© www.merateonline.it - Il primo network di informazione online della provincia di Lecco