Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione propri e di terze parti per le sue funzionalità e per servizi in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o se vuoi negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca qui. Proseguendo la navigazione nel sito, acconsenti all'uso dei cookie.
ACCETTA
  • Sei il visitatore n° 293.280.606
Vai a:
Il primo network di informazione online della provincia di Lecco
link utili
bandi e concorsi
cartoline
Scritto Martedì 11 febbraio 2014 alle 14:35

Ben 400 gli aspiranti boscaioli al corso della Provincia

Ha riscosso un grande successo l'iniziativa della Provincia di Lecco, con la collaborazione della Comunità Montana Valsassina, Valvarrone, Val d'Esino e Riviera, di promuovere un corso teorico-pratico gratuito per boscaioli hobbisti.
Le iscrizioni si sono chiuse lo scorso 31 gennaio con circa 400 domande, di cui 358 residenti in provincia di Lecco e 32 fuori provincia. Una curiosità: le quote rosa sono 11, tutte ammesse d'ufficio al primo corso.
Al momento sono state selezionate 180 domande e inviate le convocazioni con i programmi dettagliati delle lezioni teoriche, che si svolgeranno presso la Comunità Montana della Valsassina, e delle esercitazioni pratiche, che si svolgeranno in varie aree del territorio provinciale.
La cerimonia inaugurale, con inizio della prima lezione per 90 partecipanti, si terrà sabato 15 febbraio alle ore 9.00 e prevede la partecipazione dell'Assessore all'Ambiente, Agricoltura, Caccia e Pesca della Provincia di Lecco Carlo Signorelli, del Presidente della Comunità Montana Valsassina, Valvarrone, Val d'Esino e Riviera Alberto Denti e del Comandante provinciale del Corpo Forestale dello Stato Andrea Turco.
"Sfruttare e valorizzare le risorse forestali conoscendo le leggi vigenti, alcune nozioni di ecologia e soprattutto le norme di sicurezza: è l'obiettivo principale di questo corso - sottolinea l'Assessore Signorelli - che ha riscosso grande successo e rappresenta un momento di formazione per coloro che vogliono conoscere tecniche di tagli anche a titolo semi professionale. Forse la grave crisi economica in corso ha incentivato le adesioni, non tanto per l'iscrizione gratuita, ma per i vantaggi che il bosco può dare, ad esempio, in termini di biomasse utilizzabili come combustibile".
In questi giorni il Servizio Agricoltura della Provincia di Lecco ha contattato tutti coloro che hanno presentato la domanda, per comunicarne l'esito e per specificare le date delle lezioni. Visto il successo non si esclude la ripetizione del corso nei prossimi mesi.
© www.merateonline.it - Il primo network di informazione online della provincia di Lecco