• Sei il visitatore n° 345.647.092
Vai a:
Il primo network di informazione online della provincia di Lecco
link utili
bandi e concorsi
cartoline
Scritto Sabato 22 febbraio 2014 alle 09:06

Oggiono: considerazioni dopo il consiglio comunale sul tema dei lavori sul provinciale. Il nostro desiderio è unicamente quello di lavorare sulla sicurezza di quella arteria

Mi permetto a bocce ferme di fare un intervento in merito alla mozione sui lavori in Via Papa Giovanni XXIII portata in consiglio comunale mercoledì 19.
Mi sembra che chiedere di interrompere i lavori per 60 giorni al fine di rivalutare il progetto sia controproducente, sia perché ci stiamo addentrando nella primavera, periodo migliore per poter accelerare l'intervento di riqualificazione, sia per motivi di finanziamento a scadenza. Per sistemare casa ovviamente bisogna fare disordine e così appare il provinciale oggi.
Debora Acerbi
Il progetto è stato visionato e approvato da molti comprese le commissioni.
Durante il percorso di riqualificazione di un'opera così importante possono evidenziarsi delle criticità e mi pare che da parte di questa amministrazione si abbia voglia e desiderio di trovare una soluzione ottimale per tutti.
Chiediamo pazienza e perché no rimedi qualora fossero necessari ma mai più cavalcare politicamente una situazione per portare a se riflettori.
L'amministrazione non sta portando a se consensi o dissensi per questo progetto ma solo unicamente il desiderio che questa importante arteria raggiunga un assetto che porti viabilità controllata e sicura, protezione ai pedoni e soprattutto azzeri i decessi che purtroppo questa strada ha portato.
Quando si fanno delle scelte così importanti, direttamente proporzionale sono le critiche ma se non si facessero non ci si metterebbe mai alla prova.
Noi ci auspichiamo che presto si possa iniziare a vedere una configurazione più precisa e lineare, con una dignitosa asfaltatura, una miglior illuminazione , una funzionalità degli incroci nuovi con segnaletica adeguata, aiuole curate e quant'altro.
Purtroppo oggi, ovunque vai il traffico è altissimo: pensate alla strada di Calco che per poter arrivare a Brivio ti ritrovi in colonna per mezz'ora ed è così tutti i giorni. Anche li c'è un cordolo impattante e non mi pare che ci sia tutto questo rumore.
L'impegno da parte dell'amministrazione è stato espresso la sera del consiglio di porre rimedio sul cordolo mancante e di trovare accorgimenti importanti per migliorare la scorrevolezza del tratto ma interrompere i lavori oggi dove sappiamo che per poter fare un'opera pubblica oggi devi vincere alla lotteria, forse è un po' azzardato.
Un pensiero infine al consigliere Giada Lietti. Accogliamo la sua arringa, ma finisce lì. Bisognava documentarsi e operare perché si è soliti giudicare chi fa, ma forse lei questo parametro non lo conosce. Si ricordi di parcheggiare nei dovuti spazi quando viene in consiglio: non è di esempio ai cittadini che l'hanno votata ed eviterebbe di prendere la multa.
Cordialmente
L'assessore Debora Acerbi
© www.merateonline.it - Il primo network di informazione online della provincia di Lecco